L'acqua si paga come il Moët & Chandon ma a Santa Maria la Strada dai tubi esce come olio -
Catania
13°

L’acqua si paga come il Moët & Chandon ma a Santa Maria la Strada dai tubi esce come olio

L’acqua si paga come il Moët & Chandon ma a Santa Maria la Strada dai tubi esce come olio

Una frazione, tra le più popolose della comunità giarrese, condannata a rimanere senz’acqua. D’estate come d’inverno. Sullo sfondo la rete idrica colabrodo e le manutenzioni inadeguate.

E nelle settimane in cui si infiamma il dibattito sulle iperboliche bollette idriche recapitate ai cittadini giarresi, si susseguono i disagi provocati da gravi dispersioni di acqua potabile con pesanti disservizi nella borgata giarrese. Nei giorni scorsi, a seguito di lavori eseguiti in prossimità del letto del torrente Macchia da una impresa, si è verificato il danneggiamento della condotta portante dell’acqua potabile e quindi, neanche a dirlo, quale conseguenza diretta, la sospensione della fornitura idrica nella popolosa frazione.

La ditta esecutrice dei lavori, successivamente identificata dalla polizia locale, ha poi riparato il danno arrecato. Tuttavia le note carenze idriche di Santa Maria la Strada non sono state risolte in seguito alla rottura, questa volta, di un fognolo di acque bianche, nel tratto di tubazione tra via Ruggero I° e via Penturo. Le manutenzioni sono state rallentate a causa del mancato reperimento di alcuni ricambi utili al ripristino della tubazione danneggiata, circa 30 metri. Alla fine, a pagarne le conseguenze, ancora una volta sono i residenti della frazione ed in particolare dell’agglomerato di via dei Normanni.

L’acqua è tornata in circolo nelle tubazioni solo nelle ore notturne e comunque con una pressione molto debole. Dall’Ufficio idrico fanno sapere che il guasto è in fase di riparazione e che solo al termine delle riparazioni la fornitura idrica sarà totalmente ripristinata. L’assessore ai Lavori pubblici, Franco Di Rao afferma che “la tubazione idrica è marcia in diversi punti per cui si determinano maggiori perdite e la pressione si riduce. Ho dato disposizione di realizzare un tratto esterno di tubazione nuova da collocare lungo la strada. Quindi si sta sistemando un bypass provvisorio che funzionerà per il tempo necessario per la realizzazione dello scavo e il posizionamento del nuovo tubo”.

Potrebbero interessarti anche