Giarre, colpo grosso dei carabinieri: scoperto un minimarket della droga. Un arresto -
Catania
13°

Giarre, colpo grosso dei carabinieri: scoperto un minimarket della droga. Un arresto

Giarre, colpo grosso dei carabinieri: scoperto un minimarket della droga. Un arresto

Colpo grosso dei carabinieri della compagnia di Giarre. Al termine di una proficua attività operativa i militari dell’Arma hanno arrestato il giarrese Angelo Trefiletti, 49 anni,  con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di munizioni.

Il blitz è scattato in mattinata in un alloggio popolare di via Romagna, nel quartiere popolare Jungo. I Cc con il supporto del Nucleo Cinofili di Nicolosi e il prezioso aiuto del cane “Ivan”, a seguito di perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto gr. 7 di sostanza verosimilmente stupefacente tipo marijuana e gr. 1 sostanza verosimilmente stupefacente tipo hashish, mentre all’interno del garage di pertinenza dell’uomo è stato rinvenuto un bilancino di precisione e materiale per confezionamento.

Il Trefiletti poi, alla richiesta di verificare anche il garage e la cantina, ha tentato maldestramente di nascondere alla vista dei militari, tra le altre, una chiave esagonale per l’apertura dello sportello dei vani gas e luce che, manco a dirlo, sono così diventati l’obiettivo di primario interesse dei militari.

In effetti, dopo le opportune ricerche, quella chiave ha consentito ai militari di aprire la serratura del vano posto all’ingresso del condominio che conteneva il contatore del gas della sua abitazione all’interno del quale hanno rinvenuto 1 chilogrammo circa di marijuana suddiviso in più sacchetti di cellophane, un ulteriore involucro con circa 10 grammi di cocaina, nonché 4 cartucce cal. 22.

La ricerca all’interno della cantina, inoltre, ha portato al ritrovamento di un bilancino di precisione e di un grosso quantitativo di bustine in plastica del tutto identiche a quelle utilizzate per contenere la marijuana già rinvenuta nel vano del contatore gas.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato al carcere di Enna.

Potrebbero interessarti anche