Giarre, centrale operativa dei Vigili sulla finestra del municipio dopo la sanificazione dei locali -
Catania
25°

Giarre, centrale operativa dei Vigili sulla finestra del municipio dopo la sanificazione dei locali

Giarre, centrale operativa dei Vigili sulla finestra del municipio dopo la sanificazione dei locali

L’amministrazione Cimabue colpisce ancora. Stavolta con le sanificazioni. L’altro giorno l’Esercito ha eseguito una serie di interventi di bonifica in diversi edifici pubblici di pertinenza comunale. Per alcuni, come il municipio di via Callipoli si  è reso necessario sospendere le attività chiudendo gli uffici, per consentire di ai locali interessati dalla bonifica di smaltire gli effetti della sanificazione attraverso l’aerazione  degli spazi.

Tutti gli uffici della casa comunale di via Callipoli, tranne che per il Comando di polizia i cui agenti sono stati costretti a presentarsi al lavoro, con le operazioni di sanificazione concluse poco prima respirando l’aria viziata dai forti odori dei prodotti chimici utilizzati dalla task force dell’Esercito per la bonifica degli ambienti. Risultato tangibile: gli agenti hanno sostato sul marciapiede del municipio poiché in molti si sono rifiutati, di entrare in ufficio senza che prima venisse eseguita la pulizia degli spazi post sanificazione. E cosi, nel tentativo di assicurare i servizi primari come il centralino e la sala operativa, sulla soglia di una finestra è stata allestita una postazione volante con telefono e sgabello.

Fuori dal municipio l’inevitabile assembramento di agenti. Una scena deplorevole che ha suscitato nel contempo ilarità tra i passanti, rimasti increduli nell’assistere a quella pantomima dei vigili, in piena via Callipoli. Solo quando il solito giornalista cattivo, irriverente, nemico n.1 dell’amministrazione, ha iniziato a scattare foto, si è materializzato il comandante che ha fatto rimuovere sgabello e telefono. Prima di pensare di revocare le strisce blu, il sindaco, in piena campagna elettorale, pensasse – se ci riesce – a programmare le chiusure degli uffici post sanificazione,  evitando questi teatrini non degni di una città sempre più irriconoscibile.

Potrebbero interessarti anche