Calcio violento, squadra giarrese nei guai: 9 Daspo per giocatori e dirigente Asd La Vela VIDEO -
Catania

Calcio violento, squadra giarrese nei guai: 9 Daspo per giocatori e dirigente Asd La Vela VIDEO

Calcio violento, squadra giarrese nei guai: 9 Daspo per giocatori e dirigente Asd La Vela VIDEO

E’ scattato un Daspo di due anni firmato dal Questore della provincia di Messina Vito Calvino per nove persone, con contestuale obbligo di comparizione presso gli uffici di polizia in occasione degli incontri, giocati in casa o in trasferta, disputati dalla società La Vela Football School, ritenute responsabili dei violenti fatti accaduti lo scorso 19 gennaio in occasione dell’incontro di calcio contro il Città di Naxos disputatosi presso il campo sportivo di Calcarone a Giardini.

Gli stessi, da comunicato del Giudice Sportivo dott. Danilo Privitera assistito dal Giudice Sportivo sostituto Avv. Ivan Chiaramonte, dall’operatore al sistema AS400 Dott. Giuseppe Scuderi e dai rappresentanti dell’Aia Giacomo Ciancio e Andrea Togni, sono stati inibiti a svolgere qualsiasi attività sportiva per i prossimi cinque anni. Inoltre è stata decretata gara persa per 0-3 alla società La Vela Football School infliggendo anche un’ammenda di 500 euro e la penalizzazione di 5 punti in classifica.

Nel corso della gara, valevole per l’undicesima giornata del girone A catanese del campionato di Terza categoria, si affrontavano due formazioni in lotta nelle zone basse della classifica sottolineando che nel torneo in questione non sono previste retrocessioni.

Il match scorre senza problemi fino al 32’ del secondo tempo. Un minuto dopo il vantaggio dei padroni di casa ecco scatenarsi il putiferio: un calciatore ospite, dopo essere stato fermato in fuorigioco, avrebbe protestato in maniera veemente contro l’arbitro, Salvatore Zappalà della sezione di Acireale.

Il direttore di gara lo espelle e da quel momento inizia un parapiglia generale nei confronti del fischietto che viene aggredito verbalmente e fisicamente con minacce, sputi, calci e pugni da giocatori e da un dirigente della società La Vela prima del rientro negli spogliatoi in attesa dell’intervento delle Forze dell’Ordine e dei sanitari del 118.

Alla luce dell’accaduto il personale della Divisione Anticrimine della Questura di Messina ha effettuato una ricostruzione dettagliata dell’episodio, sulla scorta delle informazioni rese dai Carabinieri intervenuti sul posto, diramando i severi provvedimenti indicati in precedenza.

Alessandro Famà

Potrebbero interessarti anche