Francavilla di Sicilia. Turismo, beni culturali e servizi ai cittadini: le "ricette" degli assessori Gianfranco D'Aprile e Salvatore Malatino -
Catania
12°

Francavilla di Sicilia. Turismo, beni culturali e servizi ai cittadini: le “ricette” degli assessori Gianfranco D’Aprile e Salvatore Malatino

Francavilla di Sicilia. Turismo, beni culturali e servizi ai cittadini: le “ricette” degli assessori Gianfranco D’Aprile e Salvatore Malatino

Alla recente conferenza stampa del sindaco Enzo Pulizzi sono intervenuti anche i due componenti dell’Esecutivo del Comune dell’Alcantara, i quali hanno illustrato gli obiettivi raggiunti nei rispettivi settori di competenza e quelli che intendono perseguire per il futuro. Si è tra l’altro appreso che il polo museale di Palazzo Cagnone verrà intitolato al compianto archeologo ed ex assessore regionale Sebastiano Tusa e che non si riproporranno più i disservizi nell’erogazione idrica

Riferivamo ieri della conferenza stampa convocata venerdì scorso dal sindaco di Francavilla di Sicilia, Enzo Pulizzi, per chiarire alcuni problematici aspetti della vita politico-amministrativa del Comune dell’Alcantara. In quel nostro servizio giornalistico abbiamo riportato le dichiarazioni del primo cittadino e dell’assessore alla Pubblica Istruzione, Melania Silvestro, ma al recente incontro con i giornalisti sono intervenuti anche gli altri due componenti della Giunta Pulizzi, ossia Gianfranco D’Aprile, vicesindaco nonché assessore al Turismo, ai Beni Culturali ed al Personale, e Salvatore Malatino, assessore al Servizio Idroelettrico, all’Agricoltura, all’Ambiente ed all’Arredo Urbano. Pure questi due amministratori hanno quindi fatto il punto su quanto essi stanno realizzando nell’ambito delle rispettive deleghe assessoriali.

Da sinistra il vicesindaco dimissionario Carmelo Magaraci ed il suo successore Gianfranco D’Aprile in una foto di alcuni anni fa, quando erano dirigenti della Pro Loco di Francavilla

Come ha dichiarato il vicesindaco ed assessore Gianfranco D’Aprile, «da due mesi sono onorato di far parte dell’Esecutivo francavillese al posto del dimissionario Carmelo Magaraci, di cui intendo continuare l’operato trattandosi di un nostro concittadino particolarmente competente in materia di promozione turistica e territoriale. E vorrei approfittarne per smentire certe voci malevoli secondo le quali l’amico Magaraci si sarebbe dimesso per incomprensioni politico-amministrative: posso infatti assicurare che la sua scelta è stata unicamente dettata da sopravvenuti impegni lavorativi e familiari e non certo da beghe che qualche nostrano “dietrologo politico” va insinuando. Tornando al sottoscritto, intendo mantenere anche la carica di consigliere comunale del gruppo di maggioranza “La Svolta” in quanto la normativa vigente consente di rivestire contemporaneamente i ruoli di assessore e di esponente del civico consesso. Questo perché un consigliere comunale viene eletto da determinati cittadini che ritengo abbiano diritto ad essere rappresentati nel massimo organo democratico dell’ente locale, anche se questo consigliere va poi a rivestire pure ruoli amministrativi. Per quanto concerne i settori che mi sono stati affidati, l’obiettivo generale prefissomi è quello di dare a Francavilla di Sicilia un’identità turistica e culturale, facendo soprattutto leva sull’attrattiva che può sicuramente esercitare il nostro pregevolissimo Palazzo Cagnone, sede museale che abbiamo intenzione di intitolare al compianto archeologo Sebastiano Tusa, ex assessore regionale ai Beni Culturali drammaticamente deceduto nel marzo scorso a seguito di un disastro aereo, e con il quale la nostra Amministrazione Comunale aveva allacciato un bel rapporto di collaborazione. Ma stiamo lavorando anche per valorizzare e rendere quanto più fruibile il Sentiero delle Gurne e per attirare nel nostro territorio quanti più visitatori possibile. A tal riguardo stiamo contattando tutti gli istituti scolastici d’Italia e le principali compagnie crocieristiche internazionali affinché il nostro paese venga inserito tra le mete delle loro gite e dei loro itinerari. Nell’ottica di questa prospettiva turistica sto anche facendo leva sulla mia delega all’organizzazione degli uffici comunali in maniera tale che il relativo personale, attraverso la predisposizione di appositi orari di lavoro e turnazioni, possa essere in grado di mettersi al servizio dei visitatori. Il nostro Comune ha inoltre la fortuna di avere a disposizione diverse strutture pubbliche, come il Cineteatro “Arturo Ferrara” e la Tensostruttura “Vincenzo Leanza”, che stiamo provvedendo, attraverso degli appositi regolamenti, a dare in gestione affinché possano essere finalmente “rivitalizzate” anziché rimanere inutilizzate. Proseguirà, infine, il nostro impegno per sempre più migliorare e rendere attrattive quelle manifestazioni che il nostro gruppo politico-amministrativo si è “inventato” per veicolare il nome e l’immagine di Francavilla e per aiutare gli operatori economici locali, come la kermesse “L’Oro dell’Alcantara”, dedicata al pregiatissimo olio d’oliva prodotto nelle nostre campagne, e le tre fiere zootecniche annuali».

Il sindaco Enzo Pulizzi con gli assessori ed alcuni consiglieri comunali del gruppo di maggioranza “La Svolta” intervenuti alla conferenza stampa di venerdì scorso

La parola, infine, all’assessore Salvatore Malatino, autentico “braccio operativo” dell’Amministrazione Pulizzi in quanto, per le delicate deleghe che ricopre, gli tocca affrontare quotidianamente emergenze ed interventi sul territorio, da lui spesso condotti in prima persona data la sua preparazione tecnica. «Per quanto riguarda il servizio idroelettrico – ha dichiarato l’assessore Malatino – siamo costantemente in contatto con l’Enel, cui nei mesi scorsi abbiamo ceduto la nostra azienda elettrica comunale, affinché si possa quanto prima giungere alla nuova e più conveniente gestione, soprattutto per l’utenza che potrà finalmente godere di un impianto efficiente e completamente a norma. A breve si terrà al riguardo un’apposita conferenza dei servizi per il rilascio di tutte le necessarie autorizzazioni per poter dare il via libera all’operazione. In merito ai frequenti disservizi idrici, ci stiamo impegnando affinché essi siano solo un “ricordo”: con l’istallazione delle nuove saracinesche un guasto in un determinato quartiere non comporterà più il distacco dell’acqua in tutto il paese. Stiamo inoltre approfittando degli interventi alla vetusta rete idrica comunale per asfaltare diverse strade del centro urbano che versavano da tempo in condizioni pietose».

A margine delle dichiarazioni dei due assessori è intervenuto il consigliere comunale Antonino Marchese, il quale ha tenuto a sottolineare che «contrariamente a quanto riferito da certe voci del tutto infondate messe in giro, il gruppo di maggioranza “La Svolta” continua ad essere assolutamente unito e compatto. Sindaco, assessori, consiglieri e semplici sostenitori ci confrontiamo, infatti, su ogni questione da affrontare per poi giungere a delle soluzioni condivise da tutti».

Rodolfo Amodeo

 

FOTO PRINCIPALE: da sinistra il vicesindaco Gianfranco D’aprile, il sindaco Enzo Pulizzi (nel riquadro) e l’assessore Salvatore Malatino

Potrebbero interessarti anche