Riposto, viabilità quartiere Immacolata: tutto torna come prima. L'intervento del vice sindaco Caltabiano -
Catania
21°

Riposto, viabilità quartiere Immacolata: tutto torna come prima. L’intervento del vice sindaco Caltabiano

Riposto, viabilità quartiere Immacolata: tutto torna come prima. L’intervento del vice sindaco Caltabiano

Il Comune di Riposto ha fatto un passo indietro sulla modifica alla viabilità nel quartiere Immacolata e le 13 associazioni che si erano opposte alla modifica esultano.

Con il provvedimento n. 29 del 12 agosto, infatti, l’area Sesta del Comune ha abrogato le precedenti disposizioni in tema di viabilità riguardanti il quartiere Immacolata e via Archimede.

L’ing. Rosario Melissa, uno dei promotori della petizione contro la modifica della viabilità, spiega: «Si lascia intendere che più avanti ci saranno delle modifiche che interesseranno non solo la zona dell’Immacolata ma tutta Riposto. Come associazioni cercheremo di fare la nostra parte in seno ad un tavolo tecnico. Speriamo l’amministrazione ci dia un appuntamento, dopo ferragosto. Vogliamo essere propositivi. Ha vinto il buon senso, non un individuo o delle associazioni».

13 i sodalizi che si erano opposti alla modifica della viabilità: l’Associazione Salvatore Natalello, Una storia possibile, Sicilia Bedda, Riposto bene comune, Circolo Gramsci, Città viva Riposto, Centro studi jonico etneo, Spazio Zero, Articolo 1, Fondazione Domenico Scuto, Un’altra Storia, Proloco Riposto, Nessuno è Straniero. All’interno delle stesse sono presenti dei tecnici e con l’amministrazione si vuole costruire un dialogo.

In Consiglio comunale il gruppo “Siamo per Riposto” aveva portato il tema, ma le associazioni si sono dissociate da qualsiasi consigliere comunale per volontà dell’”Associazione Natalello” che non voleva un coinvolgimento con alcun consigliere, nell’intento di cercare una volontà di tutto il Consiglio e non solo di un singolo consigliere.

L’INTERVENTO IN CONSIGLIO DEL VICE SINDACO ROSARIO CALTABIANO

Il vice sindaco e assessore alla Viabilità Rosario Caltabiano, rispondendo per iscritto ad una interrogazione consiliare in ordine al nuovo piano viario nella zona compresa tra via Immacolata, via Libertà, via Spina e via Repubblica, precisa in premessa che “il provvedimento chiamato in causa nell’interrogazione (n.28 del 2 agosto us – lo stesso che, in data odierna 12 agosto 2019, è stato modificato con il n.29 dall’ufficio competente) avrebbe dovuto riguardare l’istituzione della ZTL nel centro storico ripostese nelle ore serali, quindi, nulla a che vedere con il Piano viario che è in itinere e che questo assessorato ha approntato perché ritiene necessario per migliorare e razionalizzare la viabilità della nostra Città, ferma da almeno venti anni.

Viabilità di cui la città – chiarisce l’assessore Caltabiano – ha estremo bisogno, per una mobilità sostenibile e all’avanguardia e per una migliore fruizione per lo sviluppo turistico economico e sociale che Riposto ha avuto negli ultimi anni. Un Piano viario complesso ed articolato comprensivo di alcuni interventi propedeutici necessari per poterlo attuare. Interventi come il percorso pedonale comprendente il tratto tra Lungomare E. Pantano e Via Duca del Mare, antistante la Capitaneria di Porto, o come il senso circolatorio, sempre in Via Duca del Mare all’altezza dell’incrocio di Via Circumvallazione antistante il Porto Turistico, attuato anni fa durante la mia pur breve esperienza da Assessore. Dunque un Piano di cui si è avuto l’idea sempre di aggiornare e che ha come ipotesi di partenza alcune necessità/criticità che solo chi amministra può conoscere come l’attuazione del Piano di Protezione Civile, della quale delega sono incaricato”.

Il vice sindaco Caltabiano sottolinea che “gli obiettivi fondamentali sono, non solo di migliorare la viabilità, ma di rendere i due Piani, quello viario e quello di Protezione Civile, compatibili e razionali. Nessuna polemica, con il pool di tecnici di allora che in nessun modo si vuole disconoscere l’operato di allora, ovvero la nuova viabilità in zona via Libertà e viale Immacolata, che nel principio sono assolutamente condivisibili, ovvero la realizzazione di circolari viarie. E’ ovvio sottolineare, che il nuovo Piano viario che questo assessorato intende varare, riguarda tutta Riposto e intende risolvere molte criticità presenti su tutto il territorio cittadino e non solo la zona nord del centro urbano. In merito a quanto affermato dall’ing. D’Urso (riportato nella interrogazione), egli ha assolutamente ragione e voglio rassicurare che il nuovo Piano viario non prevede conflittualità o interferenze tra via della Repubblica e via La Farina, anzi, intende risolvere altre conflittualità in altri incroci ritenuti pericolosi”.

 

Potrebbero interessarti anche