Calcio Catania, buono l'esordio ufficiale con il Fanfulla. Adesso occorre completare la rosa -
Catania
11°

Calcio Catania, buono l’esordio ufficiale con il Fanfulla. Adesso occorre completare la rosa

Calcio Catania, buono l’esordio ufficiale con il Fanfulla. Adesso occorre completare la rosa

Prima partita ufficiale e prima vittoria, in Coppa Italia, per il nuovo Catania targato Andrea Camplone. L’avversario dei rossazzurri non era certo trascendentale ma, come aveva spiegato lo stesso tecnico alla vigilia, cominciare col piede giusto è sempre molto importante. Il Fanfulla, squadra lombarda di Serie D, è stata piegata domenica sera al Massimino col punteggio di 3-0. I gol portano la firma di quelli che dovrebbero essere i tre alfieri dell’attacco etneo: Di Piazza ha firmato il vantaggio dopo 12’. Quindi Sarno ha timbrato il secondo gol: Curiale, a 12’ dalla fine, ha calato il tris.

La formazione scesa in campo ieri, per motivi regolamentari, non è quella costruita dal duo Lo Monaco-Argurio in sede di mercato. A prender posto tra i pali è stato l’ormai partente Matteo Pisseri, mentre la panchina era piena dei giovani più promettenti che tanto bene si sono comportati in ritiro. Dai difensori Berti e Noce ai centrocampisti Biondi e Lombardo, passando per gli attaccanti Arena, Di Stefano, Liguori e Rossetti: l’augurio è che possano essere loro il futuro della società rossazzurra.

Il presente, però, è fatto di transazioni di mercato. Le ultime due uscite, di cui una a sorpresa, sono arrivate alla fine della scorsa settimana. Il terzino sinistro Ciancio ha lasciato l’Etna per approdare alla Carrarese dell’ex mister etneo Baldini: stesso percorso, a sorpresa, anche per Manneh. Il giovane gambiano, però, approda in Toscana con la formula del prestito secco.

In entrata il Catania ha piazzato già piazzato colpi importanti. Jacopo Furlan sarà infatti il successore di Pisseri: la fascia difensiva di sinistra è stata blindata grazie a Giovanni Pinto, proveniente dal Parma in prestito. In mezzo al campo l’arrivo dell’ex Brescia Jacopo Dall’Oglio, dell’italo-ghanese Nana Welbeck e di Andrea Mazzarani danno spessore alla mediana, portando corsa ed esperienza. In avanti, confermati Brodic, Di Piazza e Curiale, i volti nuovi sono quelli delle ali Maks Barisic (di rientro dal prestito a Padova), Daniele Di Molfetta (classe ’96, ex Piacenza) e dell’eterno Emanuele Catania, trentottenne che corona la sua lunga carriera vestendo la maglia della sua città.

Serve altro? Sicuramente sì. Il problema riguarda la cerniera difensiva centrale. Aya ha fatto le valigie per Pisa, mentre Lovric ha risolto in maniera consensuale il suo contratto. Al momento rimangono i soli Esposito e Silvestri, con i giovanissimi Noce e Berti come rincalzi. Urge quindi almeno un innesto di valore: Salvatore Monaco del Perugia sembrava a un passo, salvo poi scegliere Cosenza. L’obiettivo principe pare essere Denis Tonucci, classe ’88 ex Bari e Foggia: «Stiamo valutando anche altri profili» ha sentenziato mister Camplone.

In attesa dell’innesto di peso al centro della difesa rossazzurra, la certezza al momento è una: sarà un Girone meridionale di C di alto profilo, con corazzate del calibro di Bari, Catanzaro, Reggina e Ternana a contendere ai rossazzurri il ritorno in B. Tra i bookmaker che spiccano per varietà e qualità di giocate sulla terza serie italiana, in vista della prossima stagione, c’è William Hill. Il sito britannico di scommesse online offre, fra l’altro, un sostanzioso bonus di benvenuto ai nuovi iscritti: qui è possibile sapere tutto sul codice promozionale William Hill, con una accurata descrizione del suo funzionamento e delle modalità per beneficiarne al meglio. Buona Serie C a tutti!

Potrebbero interessarti anche