Giardini Naxos: cittadini "faidate" per mettere in sicurezza la centrale Piazza San Pancrazio -
Catania
26°

Giardini Naxos: cittadini “faidate” per mettere in sicurezza la centrale Piazza San Pancrazio

Giardini Naxos: cittadini “faidate” per mettere in sicurezza la centrale Piazza San Pancrazio

Armati di cazzuola, cemento e piastrelle hanno finalmente provveduto a turare una pericolosa buca che minacciava l’incolumità dei tanti frequentatori di uno dei “salotti” della prima colonia greca di Sicilia

La centralissima Piazza San Pacrazio è sicuramente uno dei luoghi più frequentati di Giardini Naxos.

Essa prende il nome dall’omonima chiesa che su di essa si affaccia, e quotidianamente, specie durante la bella stagione, è popolata da cittadini e turisti che amano godere della visione del mare antistante e che da lì si dirigono nei tanti ritrovi (bar, ristoranti, gelaterie, ecc.) ed attività commerciali esistenti in zona, ossia nell’attigua Via Lungomare Tysandros.

La buca in Piazza San Pancrazio come si presentava prima della copertura

E, soprattutto nelle giornate domenicali, Piazza San Pancrazio viene anche utilizzata da associazioni e movimenti politici locali per allestire lì banchetti informativi, infopoint turistici e gazebi per la raccolta di firme a supporto di petizioni e consultazioni popolari.

Ciò nonostante, nel bel mezzo del frequentatissimo luogo pubblico ha “regnato” per diverso tempo indisturbata una pericolosissima “trappola”, ossia delle mattonelle della pavimentazione completamente dissestate che, oltre ad ostacolare il transito di coloro che sono costretti a spostarsi sulle sedie a rotelle, avrebbero potuto attentare all’incolumità dei tanti pedoni, a rischio di inciampare nella “voragine” venutasi a creare a seguito del “salto” delle piastrelle.

Tale “rompicollo” è stato più volte segnalato agli uffici municipali della cittadina turistica, ma senza che si ottenesse alcun riscontro.

Qualche giorno fa, quindi, alcuni “volenterosi” abitanti del luogo si sono armati di cazzuola, cemento e mattonelle sostitutive per provvedere loro a turare la vistosa e pericolosa falla.

Piazza San Pancrazio a Giardini Naxos

Magari si obietterà che le piastrelle utilizzate non sono perfettamente identiche a quelle preesistenti e che il risultato finale si mostra leggermente in contrasto con il resto della pavimentazione. Ma sta di fatto che se non fosse stato per questi benemeriti cittadini volontari “faidate” quel pericolo pubblico avrebbe continuato a mettere a rischio l’incolumità della gente. Del resto, una buca incustodita (divenuta nel tempo ricettacolo di mozziconi di sigaretta) nel pieno centro di una piazza è sicuramente più “antiestetica” di una buca coperta.

Rodolfo Amodeo

 

Potrebbero interessarti anche