Giarre, trova 600 euro e li restituisce alla proprietaria -
Catania
23°

Giarre, trova 600 euro e li restituisce alla proprietaria

Giarre, trova 600 euro e li restituisce alla proprietaria

Trova 600 euro e li porta ai carabinieri per restituirli alla legittima proprietaria. E’ accaduto a Giarre, qualche giorno fa.

Una signora 60enne di Santa Venerina era andata a prelevare al postamat di piazza San Francesco, ma per qualche problema tecnico le banconote non sono uscite. I soldi sul conto c’erano e la procedura era stata seguita correttamente. La signora entra dentro l’ufficio postale e scopre che le 600 euro sono state defalcate dal conto, senza che lei le abbia potute ritirare. Viene consigliato alla signora di fare una denuncia dai carabinieri e la Posta avrebbe fatto gli accertamenti.

Le banconote, frattanto escono. 8 banconote da 50 euro e 10 banconote da 20 euro. Chiunque fosse arrivato davanti al postamat avrebbe fatto i salti di gioia e intascato i 600 euro.

Ma non il signor Achille Nicolosi (foto a destra), 75enne giarrese, pensionato dopo avere lavorato da pasticcere. Achille sa che i soldi si sudano e i tempi sono difficili. Pensa che magari quei soldi erano la pensioncina di qualcuno che ora era disperato e decide di andare dai carabinieri.

In caserma l’arrivo di un uomo che deve denunciare il ritrovamento di 600 euro suscita stupore. Nessuno si aspettava un gesto simile, neanche la signora che, angosciata, era andata a denunciare ai carabinieri quanto le era accaduto. E per una volta i militari dell’Arma redigono il verbale di una storia a lieto fine che si era consumata davanti ai loro occhi.

«Mio padre è sempre stato onesto – sottolinea orgogliosa la figlia Cettina – ha pensato che quei soldi a lui non avrebbero cambiato la vita mentre chi li aveva dimenticati forse li stava piangendo».

Quando Achille racconta ai suoi amici al bar quello che gli era accaduto i suoi amici hanno deciso che questa storia doveva diventare pubblica. Perché chi trova un vero amico, trova un tesoro.

Potrebbero interessarti anche