Fiumefreddo di Sicilia, Supermaratona dell’Etna: lettera aperta del consigliere Giuseppe Nucifora -
Catania
32°

Fiumefreddo di Sicilia, Supermaratona dell’Etna: lettera aperta del consigliere Giuseppe Nucifora

Fiumefreddo di Sicilia, Supermaratona dell’Etna: lettera aperta del consigliere Giuseppe Nucifora

Riceviamo e pubblichiamo una lettera del consigliere di minoranza di Fiumefreddo di Sicilia Giuseppe Nucifora che esorta il sindaco Sebastiano Nucifora e il sindaco di Catania Salvo Pogliese ad intervenire per ripristinare il decoro di alcune strade provinciali in cui sabato ci sarà il passaggio degli atleti della XIII edizione della Supermaratona dell’Etna.

 

Al Sindaco della Città Metropolitana di Catania

Al Sindaco del Comune di Fiumefreddo di Sicilia

Cari Sindaci, mancano ormai pochi giorni (sabato 8 p.v.) alla XIII^ edizione della Supermaratona dell’Etna dove centinaia di atleti provenienti da tutto il mondo, partendo dalla spiaggia di Marina di Cottone e attraversando di centri abitati di Fiumefreddo, Piedimonte e Linguaglossa, giungono sino alla cima del vulcano più alto d’Europa che in questi giorni ci sta riservando una spettacolare eruzione; un evento mondiale unico nel suo genere che, grazie agli importanti sforzi degli organizzatori, negli ultimi anni ha visto una crescita esponenziale del numero di partecipanti.

Come ben sapete lo sport è occasione di crescita sociale e culturale, ma è oggi un elemento importante nell’economia globale, ancorché di promozione turistica di un territorio; un evento come questo, che vede la partecipazione di atleti da ogni angolo del mondo, rappresenta un’importante vetrina per la nostra terra e ancora di più per le città che attraversa e in cui atleti e accompagnatori soggiorneranno, che potrebbero avere la possibilità di farsi conoscere positivamente.

Utilizzo il termine avrebbero perché parti del tracciato si trovano ahimè in uno stato indecoroso, facendo riferimento al mio Comune, la SP 71/I che dalla spiaggia di Marina di Cottone conduce al centro abitato di Fiumefreddo, vede la presenza di buche più o meno grandi, ma soprattutto erbacce e rifiuti ai bordi della strada, ma quella che rappresenta la maggiore vergogna è lo stato della SP 72/II, superato il centro abitato di Feudogrande, in contrada Tavola per intenderci, dove i rovi hanno di fatto dimezzato la larghezza della carreggiata, con rischi anche per la circolazione automobilista e dove quotidianamente degli “imbecilli” pensano bene di gettarvi rifiuti di ogni genere (come si evince dalle foto allegate). Atteso che l’area è stata più volte oggetto di bonifica, ritengo che sia arrivato il momento di intervenire con fermezza, con sistemi di videosorveglianza e l’ausilio della Polizia Provinciale, tuttavia nell’immediato occorre intervenire con una certa urgenza, per evitare che la nostra terra possa fare una pessima figura per via di qualche idiota.

Faccio dunque appello al Vs spirito sportivo, oltreché istituzionale, affinchè ognuno, per quanto di propria competenza, faccia trovare agli atleti e turisti che sabato prossimo si snoderanno lungo il tracciato della Supermaratona dell’Etna, l’immagine migliore della nostra Sicilia.

Potrebbero interessarti anche