Santa Maria la Strada, al via la collocazione delle elettrovalvole -
Catania
31°

Santa Maria la Strada, al via la collocazione delle elettrovalvole

Santa Maria la Strada,  al via la collocazione delle elettrovalvole

Scongiurare, in piena estate, disservizi derivanti dalla carenza idrica in alcune precise aree urbane che risentono della problematica a causa della vetustà degli impianti e per la loro inadeguatezza rispetto alle esigenze del territorio. Un caso emblematico rappresentato dalla popolosa borgata giarrese di Santa Maria la Strada al centro,negli ultimi anni, di una perdurante crisi che ha esasperato i residenti. Già nei mesi scorsi è stato programmato un intervento che dovrebbe, a breve, alleviare i disagi in alcune zone della borgata. Si tratta della collocazione, nei sottoservizi, di due elettrovalvole, per il cui acquisto è stata impegnata una spesa di 13.500 euro. I lavori sono sati appaltati ad una impresa di Sant’Alfio e oggi,  venerdi, alla presenza di personale dell’Area tecnica e del Servizio Acquedotto,  a Santa Maria la Strada, in via Ruggero I°, in corrispondenza di un piano di lottizzazione non lontano dagli alloggi popolari, è previsto un sopralluogo. I tecnici verificheranno il punto esatto dove allocare i due dispositivi dotati di timer programmatore. La ricognizione tecnica di domani è propedeutica al contestuale avvio dei lavori, verosimilmente la prossima settimana, e che avranno la durata di circa 3 settimane. L’intervento in questione, consiste, come detto, nell’installazione, sulle condotte idriche di Santa Maria la Strada, di due elettrovalvole, attraverso le quali si potranno effettuare manovre tali da consentire un maggiore afflusso di acqua in determinate aree, ottenendo, nel contempo, l’accumulo idrico per sopperire alle esigenze quotidiane. Secondol’assessore Di Rao, le due saracinesche serviranno a contenere i disagi dei residenti, durante il periodo estivo,in particolare laddove la tubazione idrica non riesce ad assicurare una sufficiente pressione idrica. Recentiaccertamenti tecnici hanno confermato che, in alcune precise zone della frazione, si verificano, a fasi alterne,anomalie nei flussi idrici, con eccessive portate a benefico esclusivo di alcuni insediamenti produttivi e turistico-ricettivi.

Potrebbero interessarti anche