Calatabiano, visita del ministro alla Salute Giulia Grillo -
Catania
21°

Calatabiano, visita del ministro alla Salute Giulia Grillo

Calatabiano, visita del ministro alla Salute Giulia Grillo

Si è svolta ieri mattina la visita ufficiale del Ministro alla Salute, Giulia Grillo, nel Comune di Calatabiano. L’esponente dell’esecutivo è stato accolto a Palazzo di Città dal sindaco, Giuseppe Intelisano; dalla giunta; dal Segretario comunale, la dott.ssa Concetta Puglisi; dai dipendenti comunali ed alcuni cittadini.

Al centro del tavolo: i problemi del territorio in ambito sanitario, ambientale ed amministrativo.

“La visita del ministro Grillo – ha dichiarato il primo cittadino, Giuseppe Intelisano – non può che essere un motivo di orgoglio per il nostro Comune, al quale Giulia Grillo, allora parlamentare, mostrò già una grande vicinanza nel 2015 per l’emergenza causata dalla rottura della condotta idrica.

Sono stati diversi i problemi discussi ieri: tra questi la necessità di riattivare il pronto soccorso ed un ospedale di base a Giarre, il potenziamento dell’ospedale di Taormina, ma anche la riduzione delle liste di attesa. Su quest’ultimo punto il Ministro ha parlato del suo impegno per consentire ai cittadini la prenotazione di visite ed esami medici in tempi ragionevoli con il nuovo Piano Nazionale di Governo delle Liste di Attesa.

Non solo le questioni sanitarie al centro dell’incontro, ma anche l’attuazione del piano assunzionale per colmare l’emorragia di personale dipendente che sta mettendo in serie difficoltà il nostro comune nel garantire l’espletamento delle normali attività istituzionali. Abbiamo parlato anche dei problemi legati al territorio e all’ambiente, soprattutto il tema della depurazione delle acque, una vera e propria piaga a causa di impianti ormai obsoleti che vanno potenziati ed ammodernati. Sono sicuro che il colloquio con il Ministro sia stato proficuo per mettere in luce i problemi del nostro territorio, nella speranza che vengano attenzionati dal Governo nazionale”.

Potrebbero interessarti anche