Giardini Naxos: approvato in Giunta un project financing per oltre mille posti auto -
Catania
29°

Giardini Naxos: approvato in Giunta un project financing per oltre mille posti auto

Giardini Naxos: approvato in Giunta un project financing per oltre mille posti auto

Un’associazione di imprese private realizzerà delle aree di parcheggio nel centro urbano e nei rioni San Giovanni-Mastrociccio e Recanati, fornendo ulteriori servizi e prestazioni tra cui il rifacimento della segnaletica, la cura del verde pubblico ed un bike sharing

Il territorio comunale di Giardini Naxos è in procinto di dotarsi di complessivi 1.050 posti auto dislocati tra le aree di parcheggio che si realizzeranno nel rione San Giovanni-Mastrociccio (350 posti auto), nel quartiere Recanati (150) e nel centro urbano (550).

Dopo un laborioso iter amministrativo iniziato tre anni fa, la Giunta Municipale della prima colonia greca di Sicilia ha infatti approvato nei giorni scorsi lo studio di fattibilità relativo alla proposta di Project Financing presentata dall’Associazione Temporanea di Scopo (A.T.S.), con capogruppo “A.C. Mediterraneo”, avente sede nel Comune etneo di Paternò.

Tale associazione di imprese si è inoltre impegnata ad installare in paese degli impianti di videosorveglianza, a fornire un servizio navetta continuo e gratuito da e per le aree di parcheggio, a realizzare cinque postazioni di “bike sharing” (ossia biciclette a pedalata assistita di ultima generazione da prendere a noleggio), ad ammodernare esteticamente il litorale giardinese, ad installare info-point e parcometri di nuova generazione, a rifare la segnaletica orizzontale e verticale, a rimuovere i veicoli in divieto di sosta ed a riordinare il verde pubblico e l’arredo urbano.

Il tutto per un investimento complessivo pari a circa sei milioni di euro (esattamente € 5.817.455).

Come spiega Carmelo Giardina (nella foto accanto), vicesindaco di Giardini Naxos, «lo strumento del Project Financing, ossia il ricorso all’investimento finanziario di imprese private, è ormai per i Comuni un percorso obbligato per poter realizzare opere significative di interesse pubblico. Nel caso di specie, risolveremo l’annoso problema dei parcheggi, renderemo il nostro territorio più sicuro e vivibile, ridurremo il traffico automobilistico nel centro abitato e l’inquinamento da anidride carbonica, creeremo dei posti di lavoro e miglioreremo l’immagine del nostro paese, proiettandolo nel mondo delle “Smart City”, ossia delle città “intelligenti” a misura d’uomo ed al contempo ecocompatibili, in linea con le politiche adottate dalla nostra Amministrazione Comunale in questi ultimi anni attraverso l’adesione ai vari programmi di tutela ambientale dell’Unione Europea e del Governo nazionale (Paes, Paesc, Patto dei Sindaci, ecc.). Spetta adesso al nostro Consiglio Comunale, che sono certo saprà responsabilmente cogliere tale opportunità, approvare questo importante project financing».

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche