Giarre, Caffè concerto ai nastri di partenza. Ancora senza regole -
Catania
21°

Giarre, Caffè concerto ai nastri di partenza. Ancora senza regole

Giarre, Caffè concerto ai nastri di partenza. Ancora senza regole

Rimane ancora al palo il regolamento dei “Dehors” che disciplina l’occupazione della “strada” e del suolo pubblico o privato gravato di servitù di uso pubblico, mediante l’istallazione di postazioni esterne (tavoli con piattaforme per l’intrattenimento musicale) stagionale e continuativo.

Parliamo dei caffè concerto, tanto diffusi in città durante la bella stagione. L’iter procedurale, avviato lo scorso anno attraverso una serie di incontri preliminari in sede di commissione consiliare ha registrato una fase stallo.

La II Commissione (Attività Produttive) presieduta da Francesco Cardillo ha volutamente scelto una linea attendista sul tema poiché – afferma – “si rendono necessari alcuni approfondimenti, ferma restando l’esigenza di avviare un confronto con la categoria food interessata dal nuovo regolamento, ragionando sulle novità che si intendono introdurre. E’ nostra intenzione procedere con estrema cautela e, comunque, nel pieno rispetto delle esigenze della categoria commerciale già sotto pressione per via di un potenziale aumento sostanziale della tassa sui rifiuti. E’ in atto una delicata interlocuzione tra gli operatori e l’amministrazione e si stanno ancora definendo i calcoli della Tari che risente delle direttive del nuovo piano finanziario e tariffario 2019, recentemente approvato dal Consiglio comunale, che tiene conto delle sopravvenute novità normative e che subisce l’effetto dell’applicazione dei coefficienti di ponderazione.

Secondo il presidente della II Commissione consiliare, Cardillo “il regolamento, una volta approvato ed entrato in vigore, in ogni caso consentirà agli operatori di adeguarsi alle direttive nell’arco di un anno. Non intendiamo mettere in difficoltà la categoria, consapevoli anche dell’attuale congiuntura economica”.

Il regolamento “Dehors” prevede una serie di misure: tavoli e sedie dovranno essere coordinati tra loro, nei materiali, colori e nello stile; le strutture di arredo urbano devono avere carattere di provvisorietà, debbono comunque essere stabilmente poggiate al suolo; l’installazione di “Dehors” è consentita esclusivamente alle attività autorizzate alla somministrazione assistita al pubblico di alimenti e bevande che dispongono di servizi igienici adeguati.

Potrebbero interessarti anche