“Nei tuoi occhi”, il documentario sulla festa di San Sebastiano ad Acireale sarà presentato domenica 31 marzo -
Catania

“Nei tuoi occhi”, il documentario sulla festa di San Sebastiano ad Acireale sarà presentato domenica 31 marzo

“Nei tuoi occhi”, il documentario sulla festa di San Sebastiano ad Acireale sarà presentato domenica 31 marzo

Quando si parla della festa di un Santo e del legame che si instaura con un devoto, il primo elemento che si coglie nel momento che lo si incontra nel giorno della festa, dopo una trepidante attesa durata un anno, è guardare i suoi occhi. E’ da quello sguardo che il devoto trova conforto in quei momenti della sua vita scanditi da gioie, dolori, angosce.

E’ quanto i devoti di Acireale provano il 20 gennaio, quando dalla Cappella emerge il loro Comandante, San Sebastiano.

Nasce da questa riflessione il documentario “Nei tuoi occhi”, prodotto dalla Basilica San Sebastiano Martire Acireale e da Gsg Group Ear the Sound.

La presentazione si terrà nella serata di domenica 31 marzo, alle 19.30, presso la Basilica Collegiata San Sebastiano di Acireale, dove sarà presente il regista Giovanni Vasta insieme allo staff che hanno lavorato nella sua realizzazione, curando le riprese video e il montaggio.

Un lavoro che il regista Vasta ha voluto fortemente realizzare anche quest’anno, dopo i successi dei precedenti documentari sulla festa di San Sebastiano, dandovi al tempo stesso un impronta diversa.

La vita del Comandante, raccontata attraverso le parole del pittore Pietro Paolo Vasta, interpretato dall’attore Antonio Castro, illustrando gli affreschi presenti all’interno della Basilica, apre la narrazione, proseguendo con le immagini più salienti della festa edizione 2019, descritte dalla voce narrante di Giulio Vasta sui testi scritti dal giornalista Antonio Trovato. Montaggio video Dario Liotta.

Ad arricchirlo ancor di più, la testimonianza  del “mastro di vara”, il signor Turi Leotta.

Abbiamo lavorato per mesi sulla realizzazione del documentario, al quale quest’anno abbiamo voluto dare un immagine diversa – ha dichiarato il regista Vasta -. Quest’anno poi abbiamo vissuto la festa riscoprendoci comunità, a seguito del terremoto che ci ha scosso nella notte del 26 dicembre, dove sebbene non ci sono state vittime, molti sono coloro ai quali la loro vita è cambiata in pochi secondi. Uno dei momenti toccanti di fatti è stato l’incontro tra il Santo e una parte dei devoti dinanzi l’albergo Maugeri, dove vivono perchè la loro casa è stata dichiarata inagibile”.

Un documentario della durata di 30 minuti, carico di emozioni, alla cui visione tutti i cittadini sono invitati a partecipare.

Potrebbero interessarti anche