Il Teatro alla Scala per la prima volta in Australia grazie a Santo Santoro -
Catania
23°

Il Teatro alla Scala per la prima volta in Australia grazie a Santo Santoro

Il Teatro alla Scala per la prima volta in Australia grazie a Santo Santoro

L’ex senatore e ministro della Terra dei Canguri, originario di Francavilla di Sicilia ed oggi presidente della Camera di Commercio Italiana del Queensland, si è impegnato per consentire al balletto della prestigiosa istituzione artistico-culturale milanese di effettuare una serie di spettacoli a Brisbane, cui hanno assistito oltre trentamila spettatori

Il commendatore Santo Santoro, già Senatore e Ministro in Australia come rappresentante eletto dello Stato del Queensland, è solito tornare un paio di volte l’anno al paese d’origine, ossia Francavilla di Sicilia, che lasciò giovanissimo per emigrare insieme alla famiglia nella Terra dei Canguri.

Stavolta il francavillese illustre ha fatto coincidere il suo soggiorno siciliano con le appena trascorse giornate di Capodanno, durante le quali, come è sempre solito fare in occasione dei suoi “blitz” al luogo natio, ha voluto riabbracciare gli amici d’infanzia ed i compagni di scuola. Intrattenendosi con loro, il senatore Santoro, che oggi riveste la prestigiosa carica di presidente della Camera di Commercio ed Industria Italiana del Queensland, ha preannunciato un’importante iniziativa che, attraverso la sua persona, darà risalto massmediatico internazionale a Francavilla di Sicilia.

Santoro con John Kotzas, Ceo del “Queensland Performing Arts Centre”, e Maria Di Freda, direttore generale del Teatro alla Scala

Santoro (nel riquadro sulla foto principale) si è inoltre mostrato particolarmente fiero di un non facile obiettivo da lui raggiunto nello scorso novembre e per il quale si batteva da lungo tempo. Grazie al suo interessamento, infatti, lo storico Teatro alla Scala di Milano ha potuto per la prima volta esibirsi in Australia.

Sette anni fa, quando Santo Santoro era già presidente della Camera di Commercio Italiana del Queensland, l’allora ambasciatore italiano in Australia, Gian Ludovico De Martino di Montegiordano, gli chiese di impegnarsi affinché il prestigioso Teatro milanese potesse andare in tournée a Brisbane, capitale dello Stato del Queensland. Il progetto era molto ambizioso, ma l’On. Santoro si è subito appassionato ad esso.

Santo Santoro con i primi ballerini del Teatro alla Scala

Così, facendo leva sulla sua rete di conoscenze, mise in contatto i dirigenti del “Queensland Performing Arts Centre” e quelli del Teatro alla Scala, coinvolgendo al contempo nell’iniziativa il Governo del Queensland, il Comune di Brisbane e diverse grandi imprese private (tra cui alcune appartenenti a famiglie di origine italiana), che hanno sostenuto finanziariamente tale progetto.

Nel frattempo, grazie al prima citato ambasciatore De Martino ed al successore di quest’ultimo  Pier Francesco Zazo, il senatore Santoro si è presentato ai vertici del Teatro milanese, con i quali ha allacciato delle relazioni improntate a rispetto ed amicizia profondi.

Questa tournée in Australia avrebbe potuto aver luogo già nel 2016, ma il “sogno” è allora sfumato a causa di problemi politici verificatisi in Queensland. L’obiettivo è stato dunque raggiunto qualche mese fa, quando l’intero corpo di ballo del Teatro alla Scala di Milano è finalmente approdato a Brisbane dove, presso il “Queensland Performing Arts Centre”, ha portato in scena tredici repliche di due balletti simbolo del repertorio scaligero, ossi il “Don Chisciotte” e “Giselle”. Le rappresentazioni hanno riscosso un immenso successo: basti pensare che sono state applaudite da oltre trentamila spettatori nell’arco di meno di due settimane.

L’On. Comm. Santo Santoro al “Queensland Performing Arts Centre” di Brisbane con i suoi familiari

Per essere riuscito in questa memorabile “impresa”, ossia la prima trasferta in Australia del Teatro alla Scala, a Santo Santoro hanno manifestato la loro riconoscenza i massimi vertici della prestigiosissima istituzione culturale italiana, ovvero il direttore generale Maria Di Freda ed il direttore del corpo di ballo Frédéric Olivieri, e quelli del “Queensland Performing Arts Centre”, guidati dal Cav. John Kotzas. E la Camera di Commercio Italiana del Queensland, presieduta dal Comm. Santoro, è stata riconosciuta “Major Partner” della storica tournée.

«Dall’alto dei vari ruoli istituzionali che ho rivestito in Australia – ha commentato Santo Santoro – mi sono sempre sforzato, spesso con successo, di valorizzare il mio Paese d’origine. Ritengo pertanto questo “piccolo” aiuto che ho dato al Teatro alla Scala, icona dell’arte e della cultura italiana nel mondo, un qualificante tassello della mia carriera».

Rodolfo Amodeo

 

LE FOTO DI QUESTA PAGINA SONO STATE SCATTATE DA DARREN THOMAS (di “PhotoCo”, Brisbane – Australia)

Potrebbero interessarti anche