Terremoto nel paternese, Fratelli d'Italia presenta interrogazione alla Camera per interventi Governo -
Catania
22°

Terremoto nel paternese, Fratelli d’Italia presenta interrogazione alla Camera per interventi Governo

Terremoto nel paternese, Fratelli d’Italia presenta interrogazione alla Camera per interventi Governo

Presentata alla Camera dei Deputati una interrogazione a firma dei deputati di Fratelli d’Italia Lollobrigida, Bucalo e Varchi, sui terremoti che nelle settimane scorse hanno colpito principalmente Santa Maria di Licodia, Ragalna, Paternò e Biancavilla, causando danni in alcuni casi rilevanti (clicca e leggi il testo Interrogazione terremoto).

Nel documento depositato alla Camera il partito di Giorgia Meloni chiede al Governo “quali urgenti iniziative intenda adottare in relazione alle richieste avanzate dai Comuni colpiti dal terremoto e se ritenga di accogliere la richiesta di deliberazione dello Stato di emergenza avanzata dalla Regione”.

L’interrogazione, nata dalla segnalazione della Consigliere comunale Fdi di Ragalna (uno dei Comuni colpiti) Giuliana Salamone e dall’interessamento del Coordinatore Provinciale di Catania di Fratelli d’Italia, Alberto Cardillo, segue alla interrogazione presentata dal deputato regionale di Fdi all’Ars, Gaetano Galvagno, con la quale è stato richiesta particolare attenzione nella rilevazione dei danni e dei rischi, anche per l’avvenire. Inoltre, la settimana scorsa, l’assessore regionale Sandro Pappalardo, anch’egli di Fdi, ha partecipato a in rappresentanza del Governo Regionale ai Consigli Comunali aperti convocati a Biancavilla e Santa Maria di Licodia, garantendo il massimo impegno del Governo Musumeci a sostegno delle comunità colpite dal sisma.

Per le nostre comunità -afferma la Salamone- è molto importante che il Governo nazionale ascolti le istanze del territorio, esplicitate nella richiesta avanzata dal Governo Regionale sul riconoscimento dello stato di emergenza”.

Fratelli d’Italia – dichiara il coordinatore provinciale del partito, Alberto Cardillo – è da sempre al servizio del territorio e si batte per le giuste rivendicazioni di questo. Ci aspettiamo – continua Cardillo – che il Governo Nazionale riconosca celermente lo stato d’emergenza, liberando le somme necessarie, quantificate dalla protezione civile in 2,4 mln di euro, per riportare a condizione di agibilità gli edifici pubblici danneggiati dal terremoto”.

Infine la cronaca delle ultime ore ci ha posti d’innanzi ad una nuova calamità naturale che ha interessato la provincia di Catania, stavolta il calatino, con le piogge torrenziali che hanno causato ingentissimi danni a città e coltivazioni. “Domenica sarò a Militello in Val di Catania – dichiara Cardillo – per incontrare i nostri coordinatori locali del calatino e alcuni dei produttori agricoli colpiti dall’ennesima calamità. Anche su questa vicenda Fratelli d’Italia, sia a livello regionale che nazionale, farà di tutto per sostenere le comunità che sono state pesantemente danneggiate”.

Potrebbero interessarti anche