Catania
16°

Giardini Naxos: ultimi “ritocchi” al Patto d’Area per il Turismo

Giardini Naxos: ultimi “ritocchi” al Patto d’Area per il Turismo

Continua a procedere a piccoli, ma significativi, passi la stipula del Patto d’Area Comprensoriale per il Turismo promosso dal Comune di Giardini Naxos su iniziativa del sindacalista ed esperto per le problematiche socioeconomiche ed occupazionali Mario Ianniello.

Quello che sarebbe dovuto essere l’incontro definitivo di qualche giorno fa, necessita ancora di un’ulteriore “messa a punto”, così come ci conferma il primo cittadino giardinese Nello Lo Turco.

«Si spera che la prossima riunione – dichiara quest’ultimo – possa essere quella conclusiva. Quella dei giorni scorsi è stata, comunque, importantissima in quanto ha registrato l’adesione all’iniziativa dell’autorevole Ente Bilaterale Regionale del Turismo, rappresentato dal presidente Italo Mennella e dal direttore Totò Scalisi».

Al recente incontro al municipio naxiota hanno partecipato il sindaco di Gaggi Franco Tadduni (l’unico presente tra quelli invitati dei Comuni jonici messinesi e delle Valli dell’Alcantara e dell’Agrò) ed i rappresentanti della Filcams-Cgil (Carmelo Garufi ed Andrea Miano), della Uiltucs-Uil (Eliseo Gullotti e Grazia Nici), dell’Associazione Albergatori di Giardini Naxos (Floriana Ippolito) e della Confcommercio (Carmelo Picciotto).

Il Patto d’Area fortemente voluto da Mario Ianniello si prefigge di conciliare gli interessi dei lavoratori del comparto alberghiero-ristorativo con quelli dei relativi imprenditori attraverso strategie mirate a favorire la destagionalizzazione del turismo (oggi più che mai necessaria per poter beneficiare del nuovo e più restrittivo sussidio di disoccupazione) ed il sostegno delle pubbliche istituzioni locali agli operatori del settore (garantendo, ad esempio, la pulizia ed il decoro urbano e tutti i servizi necessari per invogliare il turista a soggiornare a Giardini Naxos e dintorni).

Rodolfo Amodeo

 

FOTO: i partecipanti alla recente riunione sul Patto d’Area Comprensoriale per il Turismo

Potrebbero interessarti anche