Carbonchio ematico: cessa l’emergenza nel territorio di Randazzo -
Catania
24°

Carbonchio ematico: cessa l’emergenza nel territorio di Randazzo

Carbonchio ematico: cessa l’emergenza nel territorio di Randazzo

Come da apposita relazione fattagli pervenire dal Dipartimento di prevenzione veterinaria dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catania, distretto di Bronte, attestante la fine dell’emergenza, il sindaco di Randazzo, prof. Michele Mangione, ha revocato la propria precedente ordinanza del 13 ottobre scorso con la quale si vietava il consumo di carne e derivati animali in tutto il territorio della cittadina etnea per dei sospetti casi di carbonchio ematico verificatisi nel mese di ottobre nelle contrade a nord ovest della Strada Statale 116, ovvero al di là del fiume Alcantara, nonchè in parte del territorio ad ovest sino al confine con quello di Bronte.

La fine dell’emergenza – secondo quanto scrivono i sanitari a supporto dell’ordinanza sindacale di Michele Mangione – scaturisce dal fatto che “è trascorso un ragionevole lasso di tempo dall’ultimo caso accertato e che sono stati vaccinati tutti i bovini presenti sul territorio”, mentre per quanto concerne gli ovi-caprini, pur non essendosi “proceduto alla vaccinazione di massa, sono stati vaccinati i capi presenti nei focolai accertati”.

Potrebbero interessarti anche