Beni confiscati alla mafia assegnati ai Comuni di Catania, Aci Castello, Adrano, Fiumefreddo, Militello Val di Catania e Paternò -
Catania
13°

Beni confiscati alla mafia assegnati ai Comuni di Catania, Aci Castello, Adrano, Fiumefreddo, Militello Val di Catania e Paternò

Beni confiscati alla mafia assegnati ai Comuni di Catania, Aci Castello, Adrano, Fiumefreddo, Militello Val di Catania e Paternò

Ieri mattina, giovedì 8 ottobre, presso il “lido dei Ciclopi” di Aci Castello (struttura confiscata alla mafia), alla presenza dei vertici della magistratura di Catania, del Prefetto di Catania e degli altri prefetti delle province interessate, il prefetto Umberto Postiglione, direttore dell’agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, ha consegnato ai diversi sindaci dei Comuni delle province di Catania, Messina, Siracusa, Ragusa, Agrigento, Caltanissetta ed Enna ben 202 immobili confiscati alla mafia, tra appartamenti da destinare all’emergenza abitativa e terreni da destinare per finalità sociali.
Nel corso della stessa cerimonia, il prefetto Postiglione ha consegnato alla direzione regionale Sicilia dell’agenzia del demanio ulteriori 11 immobili che verranno mantenuti al patrimonio dello Stato e destinati ad alloggi di servizio delle forze dell’ordine ed alla realizzazione della nuova caserma carabinieri della stazione di Militello Val di Catania.
In provincia di Catania a beneficiare di immobili sequestrati a boss sono stati i Comuni di Catania, Aci Castello, Adrano, Fiumefreddo di Sicilia, Militello Val di Catania e Paternò.
Al Comune di Catania, è stato assegnato un terreno, ubicato in C.da Telegrafo Vecchio, di are 12 ca 20, da destinare per fini sociali confiscato ad Antonino Arena ed Agata Aurichella. Al Comune di Aci Castello è stato assegnato un bene confiscato ad Placido Filippo Aiello: si tratta dell’ex hotel Cristal, ubicato nella via Provinciale, i cui locali saranno destinati a sede di uffici del Comando Locale di Polizia Municipale e degli uffici tributari attualmente siti in altri locali a titolo oneroso. Gli altri locali continueranno ad ospitare parzialmente la Riserva Marina protetta dell’Area dei Ciclopi. Al Comune di Adrano è stato assegnato immobile, ubicato nella via Plutarco n. 4 e 6, piani T-1°-2°, da destinare per fini sociali, e che il Comune destinerà per l’integrazione tra la comunità locale e gli immigrati. Il bene in questo caso è stato confiscato a Salvatore Montalto.
Al Comune di Fiumefreddo di Sicilia sono stati, invece, assegnati 5 appezzamenti di terreno confiscati a Paolo Brunetto. I terreni sono ubicati in contrada Tavola ed il Comune ha manifestato l’interesse ad acquisirli per usi e scopi sociali.
Al Comune di Militello Val di Catania sono stati assegnati 2 immobili, confiscati entrambi a Mario Giuseppe Scinardo. Nel dettaglio si tratta di una villa di mq. 600 circa, in ottimo stato d’uso, ubicata nella via Vanella, ed un terreno di 2,5 ettari, ubicato in quella contrada Piano Mole, che il Comune ha manifestato interesse ad acquisirli per scopi sociali. Infine al Comune di Paternò è stato assegnato un terreno compreso il complesso immobiliare denominato “Ranch Rita”, ubicato in Contrada Junco, che il Comune ha manifestato interesse ad acquisirli per scopi sociali. I beni, in questo caso, sono stati confiscati a Domenico Filippo Assinnata

Potrebbero interessarti anche