Ettore Majorana, secondo i Ris non è scomparso “nel nulla” -
Catania
32°

Ettore Majorana, secondo i Ris non è scomparso “nel nulla”

Ettore Majorana, secondo i Ris non è scomparso “nel nulla”

La Procura di Roma è convinta di aver acquisito un punto fermo: lo scienziato catanese Ettore Majorana, si trasferì all’estero, “permanendo in Venezuela, almeno, nel periodo tra il 1955 e il 1959”.

Si tratta di Ettore Majorana, il fisico catanese nato nel 1906 e sparito “nel nulla” la sera del 27 marzo del 1938, in occasione di un viaggio su un  piroscafo che, da Palermo, lo avrebbe dovuto  portare a Napoli.

Quindi non sarebbe scomparso nel nulla. La “scomparsa” dello scienziato catanese, il procuratore aggiunto Piefilippo Laviani, la definisce “volontaria”, essendo stati acquisiti, nel corso degli accertamenti, elementi “per poter escludere la sussistenza di condotte delittuose o autolesive contro la vita o contro la libertà di determinazione e movimento di Majorana”.

Le indagini, in un primo tempo archiviate, si sono potute svolgere grazie alla testimonianza di Francesco Fasani, un meccanico (deceduto qualche anno fa) durante il programma “Chi l’ha visto”, dove affermò di aver conosciuto a Valencia, nel 1955, Majorana (che si faceva chiamare “signor Bini”).

Majorana sarebbe giunto in Venezuela come emigrato. In quella puntata del programma di Rai Tre, Fasani dichiarava: “Ho appreso la vera identità solo in un secondo momento, quando un certo signor Carlo (mai individuato dalle indagini, ma indicato dallo stesso Fasani come un rappresentante di spicco della comunità italiana a Valencia, ndA) mi disse, un giorno, che la persona, Bini, in realtà, era lo scienziato italiano Majorana”.

A chiudere il cerchio l’intervento dei Ris che, esaminando una foto (che Fasani spedì ai suoi parenti italiani come cartolina di saluto con dietro l’indicazione Bini-Maiorana e la data 12 giugno 1955 Valencia, Venezuela), per la comparazione dei dati fisiognomici di Bini-Majorana con quelli appartenenti al suo nucleo familiare e, in particolare, con l’immagine del padre dello scienziato, Fabio Majorana, quando aveva la stessa età del figlio (cioè 50 anni) concludono: “I risultati ottenuti dalla comparazione – scrivono i Ris – hanno portato alla perfetta sovrapponibilità delle immagini di Fabio Majorana e di Bini-Majorana, addirittura nei singoli particolari anatomici quali la fronte, il naso, gli zigomi, il mento e le orecchie, queste ultime anche nella inclinazione rispetto al cranio”.

Considerando tutte queste circostanze, resta ancora irrisolto il perché lo scienziato catanese è “scomparso” fuggendo dall’Italia. E, se ha vissuto realmente in Venezuela, dopo il 1955, che fine ha fatto? Sicuramente, non l’hanno rapito gli Ufo, con cui, secondo una certa letteratura, Ettore Majorana si sarebbe incontrato sull’Etna…

Orazio Vasta

nelle foto sopra: a sinistra Ettore Majorana, il fisico catanese nato nel 1906 e sparito “nel nulla” la sera del 27 marzo del 1938. A destra la presunta immagine di lui nel 1955

Potrebbero interessarti anche