Adrano, il Comune abbandona rifiuti nella discarica dismessa in attesa di bonifica? -
Catania
25°

Adrano, il Comune abbandona rifiuti nella discarica dismessa in attesa di bonifica?

Adrano, il Comune abbandona rifiuti nella discarica dismessa in attesa di bonifica?

A denunciare l’episodio increscioso l’associazione Symmachia che documenta tutto con foto e video

Guarda il video

“Mezzi del Comune di Adrano accedono nella vecchia discarica e, come se nulla fosse, abbandono rifiuti in un sito dismesso, in attesa di bonifica, in cui non dovrebbe neppure accedere”. È clamoroso quanto emerge da alcune foto e video, diffusi dall’associazione culturale Symmachia per denunciare ciò che, da qualche tempo, accade in contrada Ciappe, nell’area utilizzata, in passato, come discarica comunale, poi dismessa con un decreto della Regione.

Nei video è possibile notare un mezzo comunale che ribalta rifiuti, in particolar modo erbacce, probabilmente in seguito a qualche intervento di potatura alla Villa Comunale. Ma si intravedono anche sacchetti di plastica, mentre all’esterno vi sono enormi bobine di cavi di rame. Dal sopralluogo effettuato dall’associazione Symmachia viene fuori uno scenario desolante: cataste di legna, resti di alberi, materiali di risulta, ma anche rifiuti ingombranti, tutto ciò in un’area che dovrebbe essere chiusa. Sul piede di guerra alcuni produttori agricoli della zona, stanchi di vedere minacciate le loro colture dai rifiuti abbandonati nella zona.

“Chiediamo al Comune se hanno le autorizzazioni per conferire qui rifiuti – dice Nino Lombardo, uno dei produttori agricoli della zona –. Non è possibile penalizzare gli agricoltori e i produttori del territorio. Più volte abbiamo chiesto agli operai del Comune di non conferire in quest’area, ma non siamo stati ascoltati”. In una parte del video, si vede chiaramente che il camion comunale viene scortato da una vettura dei Vigili Urbani.

“Siamo al paradosso – dice Calogero Rapisarda, vicepresidente di Symmachia –, il Comune giustamente sanziona i cittadini sporcaccioni, ma nello stesso tempo ci chiediamo se il Comune stia rispettando l’ambiente e se il conferimento in quest’area sia regolare. Le nostre sono semplici domande e attendiamo risposte dal sindaco e dagli organi preposti, se nulla si muoverà non esiteremo a fare altre azioni”.

Potrebbero interessarti anche