Gaggi: Giusy Ferrara corista unica per Raiuno -
Catania

Gaggi: Giusy Ferrara corista unica per Raiuno

Gaggi: Giusy Ferrara corista unica per Raiuno

La giovane cantante ha fatto parte dell’esclusivo cast del seguitissimo show musicale “Una notte per Caruso”, andato in onda sabato scorso sulla rete ammiraglia della tv di Stato. Bella storia di una promettente carriera artistica che ha preso le mosse dal festival organizzato ogni estate nella cittadina dell’Alcantara, autentica fucina di talenti canori

Grazie soprattutto al festival canoro “Alkantara News”, organizzato da oltre un quarto di secolo dalle infaticabili sorelle Pina e Maria Luisa Fiumara, il Comune di Gaggi continua ad essere una fucina di giovani talenti della canzone, che dal palco di Piazza Vittorio Emanuele, tradizionale location della storica kermesse estiva, spiccano spesso il volo verso il professionismo.

L’ultimo esaltante esempio si è avuto sabato scorso, quando la ventinovenne gaggese Giusy Ferrara, mattatrice e trionfatrice di varie edizioni di “Alkantara News”, è approdata sulla prestigiosa ribalta di Raiuno come unica corista femminile del seguitissimo show musicale “Una notte per Caruso”, andato in onda in prima serata da Marina Grande di Sorrento ed avente per protagoniste acclamatissime popstar del firmamento musicale italiano (tra cui Fiorella Mannoia, Anna Oxa e Ron), che la vocalist di Gaggi ha avuto l’onore di accompagnare nelle loro esibizioni.

Giusy Ferrara è una ragazza semplice, ma molto determinata, che attende agli studi di canto ormai da dieci anni. La sua grande occasione è arrivata nel 2011, quando il primo piazzamento da lei conseguito ad “Alkantara News” le ha dato il diritto di accedere al circuito nazionale dei “Grandi Festival Italiani”, di cui ha vinto la finalissima (svoltasi a Riva del Garda) con l’autorevole “imprimatur” di qualificatissimi giurati, tra cui il noto compositore, direttore d’orchestra ed arrangiatore Vince Tempera ed il celebre soprano Katia Ricciarelli (i quali, invitati dalle sorelle Fiumara e dall’Amministrazione Comunale, avevano personalmente visionato Giusy anche a Gaggi nei mesi precedenti, in occasione del locale festival).

Per la talentuosa “ugola d’oro” gaggese è giunta adesso questa importante collaborazione con la Rai (cui probabilmente ne seguiranno altre) in uno dei programmi di punta del palinsesto estivo della rete ammiraglia di Viale Mazzini.

«Dopo la vittoria ai “Grandi Festival Italiani” – dichiara al riguardo Giusy Ferrara – è questo per me un altro sogno che si avvera. Voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno sempre sostenuta, a cominciare dalle sorelle Fiumara, che con il loro festival “Alkantara News” hanno dato modo a tanti giovani gaggesi, come la sottoscritta, di scommettersi professionalmente (opportunità, questa, non comune nei centri di provincia siciliani) nel difficile, ma affascinante, mondo della canzone. Per la fiducia che ha riposto in me sono, inoltre, particolarmente grata al maestro Vince Tempera, autentico “mostro sacro” della musica italiana, direttore d’orchestra per tanti big in gara in questi anni al Festival di Sanremo nonché tastierista di fiducia del grande cantautore Francesco Guccini ed autore di quei piccoli-grandi capolavori che sono le sigle di “Ufo Robot”, “Remi”, “Capitan Harlock”, “Anna dai capelli rossi” e di altre indimenticabili serie televisive animate dei decenni scorsi. E sono lusingata dal giudizio espresso nei miei confronti da chi in questi anni mi ha valutato artisticamente: dicono che so regalare emozioni forti e sincere, anche attraverso il semplice sguardo con cui, durante le mie esibizioni, mi rivolgo al pubblico, come a volerlo coinvolgere in prima persona».

Ma per questa promessa, ormai quasi “realtà”, della canzone italiana, le meritate “sorprese” non sono finite: proprio in queste ore, infatti, Giusy Ferrara è stata ingaggiata dalla “Broadway Music Academy” (B.M.A.) come insegnante di canto presso tale importante istituzione artistica di rilevanza regionale avente sede a Giarre.

Rodolfo Amodeo 

 

FOTO: Giusy Ferrara sul palco di “Una notte per Caruso” e con il maestro Vince Tempera

Potrebbero interessarti anche