Giardini Naxos: cambio al vertice di Forza Italia -
Catania
18°

Giardini Naxos: cambio al vertice di Forza Italia

Giardini Naxos: cambio al vertice di Forza Italia

Così come aveva preannunciato pochi mesi addietro al momento della sua elezione, il colonnello in congedo Mario Roma, una volta portata a compimento la fase costitutiva del locale Club berlusconiano, si è dimesso dalla carica di presidente per lasciare il posto ad un politico più giovane, individuato nell’imprenditore Alfio Marano

Tenendo fede a quanto da lui dichiarato un paio di mesi fa all’atto del suo insediamento, il colonnello in congedo Mario Roma, quasi alla vigilia delle appena trascorse elezioni europee, ha passato il testimone di presidente del Club “Forza Italia” di Giardini Naxos ad un soggetto di età più giovane, anche se con alle spalle un lungo impegno in politica.

Ed è stato lo stesso presidente uscente ad indicare nell’imprenditore turistico Alfio Marano la persona ideale per guidare i berlusconiani naxioti, così come colei che dovrà affiancare quest’ultimo nel ruolo di vicepresidente, ossia Cristina Siligato.

Il nuovo presidente Marano, dal canto suo, ha voluto affidare al suo predecessore Roma l’incarico di portavoce politico e di coordinatore dei settori riguardanti il turismo, l’arte e la cultura.

«Ringraziamo Mario Roma – si legge in una nota diramata dal Club – per il proficuo impegno da lui profuso nella costituzione del nostro sodalizio e nel successivo suo consolidamento ed inserimento nella più complessiva struttura nazionale, ma anche per la sua volontà di coinvolgere e valorizzare il più possibile le nuove generazioni. Oggi possiamo contare su di un qualificato ed operoso Consiglio Direttivo e su di un elevato numero di simpatizzanti».

Oltre al presidente Marano ed alla vice Siligato, del nuovo organo dirigenziale del Club “Forza Italia” di Giardini Naxos fanno parte la segretaria Tanja Lionti, la quale curerà pure i rapporti con gli altri Club, ed i consiglieri Salvatore Bittichesu, Giuseppe Carrà, Giovanni Di Guardo, Salvatore Intelisano, Giuseppe Nucifora, Riccardo Russo, Domenico Siciliano, il presidente uscente Mario Roma e le “new entry” Giuseppina Muscolino e Rosario Lionti.

All’esperto Giuseppe Scalise è stato, intanto, affidato il compito di curare la comunicazione del Club attraverso i vari canali di Internet.

Riguardo, infine, alla recentissima consultazione per il rinnovo del Parlamento Europeo, in linea con il “trend” nazionale anche a Giardini Naxos il partito di Berlusconi si è attestato al terzo posto, con il 22,9% dei consensi (pari a 677 voti), dopo il Pd (32,4%) ed il M5S (24,4%). Tuttavia, e per quel che può contare, grazie a Mario Roma, ad Alfio Marano ed agli altri suoi supporter locali, nella prima colonia greca di Sicilia il Cavaliere di Arcore è riuscito ad andare oltre quel venti per cento di consensi cui aspirava per non ritenersi “sconfitto”.

E pure a Giardini Naxos, così come negli altri Comuni siciliani, ha “trionfato” l’astensionismo, essendosi recato a votare solo il 37,9% degli aventi diritto.

Rodolfo Amodeo 

 

FOTO: da sinistra il nuovo presidente Marano, la vicepresidente Siligato e la segretaria Lionti

Potrebbero interessarti anche