Giarre: Orazio Scuderi all’attacco del sindaco VIDEO -
Catania
32°

Giarre: Orazio Scuderi all’attacco del sindaco VIDEO

Giarre: Orazio Scuderi all’attacco del sindaco VIDEO

Ci sono voluti 11 mesi di continui rigurgiti e in molti già non lo riconoscevano più. Vuoi vedere che Orazio Scuderi si è convertito alla rassegnazione? Alla sopportazione passiva?
E invece ieri sera in Consiglio comunale l’avvocato giarrese ha avuto un sussulto. A reagire è stata la sua coscienza. Scuderi dopo la recente nomina “fiduciaria” degli avvocati che faranno parte del pool legale dell’Amministrazione non ha retto più e, senza pensarci un solo istante, ha sferrato un duro attacco al sindaco Roberto Bonaccorsi. Visibilmente contrariato il primo cittadino che è stato letteralmente coperto dalle pesanti accuse di Scuderi, ha preferito una cinica reazione opportunistica: tentare di convincere il Consiglio che quelle nomine non sono uno scandalo anzi, rappresentano una delle tante prerogative del sindaco (leggi l’articolo con le nostre previsioni Giarre e gli avvocati, questione di “fiducia” ed il nostro articolo post nomine Giarre, le previsioni e gli avvocati. Fatto!).
Chiaro il tentativo di Bonaccorsi di sottrarsi alla richiesta-sfida di Scuderi, ovvero smentire le voci secondo le quali quelle scelte fiduciarie sono invece la rappresentazione tangibile di una lottizzazione politica. Un fatto gravissimo – ha rimarcato Scuderi in aula – quelle scelte operate dal sindaco hanno una precisa logica: occupare il Consiglio comunale, condizionarlo nelle scelte, renderlo un ectoplasma.
Scuderi ha chiesto la smentita del sindaco pena la sua uscita dalla maggioranza. Senza se e senza ma. Del resto Scuderi lo ha anche detto in Consiglio: “Non sono ricattabile. Non sono mai venuto a bussare alla sua porta. Né ho varcato la soglia del suo ufficio. Con la porta aperta o semi chiusa (Scuderi ha dimenticato lo studio di via Brancati o di via Sipioni, ndc.).

VIDEO, L’INTERVENTO DI SCUDERI 

Ma Bonaccorsi ha preferito non rispondere e tentare, fuori dall’aula consiliare, una mediazione. Sarà difficile, se non impossibile. Scuderi ha ritrovato se stesso. E ormai, probabilmente, non tornerà più indietro. A meno di un anno di sindacatura per Bonaccorsi quella di Scuderi è la prima di tante mine pronte ad esplodere.

 

VIDEO, LA REPLICA DEL SINDACO BONACCORSI 

Potrebbero interessarti anche