Arresti a Tremestieri e Paternò -
Catania
24°

Arresti a Tremestieri e Paternò

Arresti a Tremestieri e Paternò

I Carabinieri della Radiomobile della Compagnia di Gravina di Catania hanno arrestato un 18enne per maltrattamenti in famiglia, percosse, minacce, coltivazione e detenzione di sostanza stupefacente.
Ieri pomeriggio, sul numero d’emergenza 112, giungeva una richiesta d’intervento, in un’abitazione a Tremestieri Etneo, da parte di due genitori i quali segnalavano che il proprio figlio, in preda all’ira, li stava aggredendo e minacciando di morte. La Centrale Operativa inviava subito sul posto una gazzella che, individuata l’abitazione, bloccava il ragazzo, in evidente stato di alterazione psichica, intento ad aggredire e minacciare padre e madre.
Successivamente i militari nella stanzetta del 18enne rinvenivano 4 piante di marijuana e 5 grammi dello stesso stupefacente, occultati nell’armadietto, che sono state sequestrate.
L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Piazza Lanza, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.
A Paternò i carabinieri hanno invece arrestato Salvatore Ventura, 28enne, già sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza, IMPELLIZZERI Angelo, 24enne, ed ISAIA Andrea, 28enne, tutti del luogo, per furto in abitazione, mentre il Ventura dovrà rispondere anche di violazione degli obblighi della Sorveglianza.
Ieri sera, una telefonata al 112 da parte di un anonimo cittadino, segnalava un furto in atto in un’abitazione in via Cavour per cui la Centrale Operativa inviava immediatamente sul posto una pattuglia che gravitava in zona. I militari individuato l’appartamento, con la porta d’ingresso forzata, entravano e sorprendendo i tre ancora intenti a rovistare tra cassetti ed armadi.
Gli arrestati sono stati tradotti ai domiciliari in attesa di essere giudicati con rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Potrebbero interessarti anche