Catania, per l’Unicef “una Pasqua ancora più... Buona” -
Catania
17°

Catania, per l’Unicef “una Pasqua ancora più… Buona”

Catania, per l’Unicef “una Pasqua ancora più… Buona”

“Una Pasqua ancora più… Buona” è il titolo dell’iniziativa promossa e organizzata dal Comitato provinciale di Catania per l’Unicef, in corso già da lunedì scorso e sino a sabato 19, vigilia della Santa Pasqua di quest’anno. Si tratta di un momento che raggruppa cento allievi del corso di pasticceria del Cnos-Fap (Centro Nazionale Opere Salesiane) e studenti del Liceo artistico “Emilio Greco” di Catania che decorano in estemporanea, nel rispetto assoluto delle norme igieniche e sanitarie, altrettante uova di prelibato cioccolato.

L’iniziativa, fortemente voluta da Vincenzo Lorefice, presidente del Comitato provinciale di Catania per l’Unicef, da Francesco Cauchi, direttore del Cnos, e da Antonio Alessandro Massimino, dirigente del Liceo artistico, è stata realizzata in partnership con “La Rinascente” di Catania, diretta da Leopoldo Ferrari, che ha offerto ospitalità ed ogni supporto logistico. A questi tradizionali partner dell’Unicef si sono aggiunti, quest’anno, la rinomata industria dolciaria Dolfin, che ha fornito le 100 uova, complete di piacevoli sorprese, e la Cove, prestigiosa azienda specializzata nella preparazione di semilavorati per maestri pasticceri, che ha donato tutto l’occorrente per trasformare, con pennelli o a spatola, le uova di cioccolato in profumate “opere d’arte” che saranno cedute per raccogliere fondi da destinare al progetto Unicef “Vogliamo Zero”, per la lotta alla mortalità infantile nei Paesi più poveri e dimenticati del mondo.

Le decorazioni, frutto di altrettanti progetti didattici, possono essere personalizzate ed effettuate in estemporanea, sino ad esaurimento delle disponibilità. A coordinare i giovani artisti, per il Cnos-Fap il maestro pasticciere Fabrizio Guarnera e per il Liceo artistico “Emilio Greco”, la docente Francesca Di Mauro. Per la cura delle pubbliche relazioni si stanno impegnando numerosi volontari del Gruppo Younicef for Unicef, coordinati da Corrado Loreto, con l’ausilio dell’Associazione “Nuova Acropoli”, presieduta da Manuela Di Paola.

Potrebbero interessarti anche