A Castiglione di Sicilia il futuro è… donna -
Catania
21°

A Castiglione di Sicilia il futuro è… donna

A Castiglione di Sicilia il futuro è… donna

Un 8 marzo “intelligente” quello delle esponenti femminili del “Comitato SP 81”, le quali hanno “festeggiato” programmando iniziative in favore della loro comunità

Le donne del “Comitato S.P. 81”, che si prefigge di stimolare le istituzioni competenti a rendere completamente fruibile l’arteria provinciale che dovrebbe collegare il Comune di Castiglione di Sicilia con le frazioni di Mitogio e Gravà, anziché celebrare in maniera “effimera” l’8 marzo hanno dato vita ad una conferenza sul volontariato locale, tenutasi ieri sera presso la Sala Carmine del centro alcantariano-etneo.

A promuovere e coordinare il meeting “rosa” è stata Maria Lilia Papa, vulcanica presidente del suddetto Comitato, la quale si dichiara soddisfatta dell’esito dell’iniziativa, che fa seguito ad una prima analoga conferenza svoltasi nei mesi scorsi. «Si tratta di incontri – spiega la professoressa Papa – mirati ad innescare un “contagio benefico” tra quanti già si adoperano, più o meno silenziosamente, per il nostro territorio e tanti altri che vorrebbero anche loro farlo, ma che aspettano solo un “input” per attivarsi. L’obiettivo è quello di creare piccoli eventi ed azioni che, a costo zero, possano rendere Castiglione di Sicilia e le sue frazioni più vivibili ed attraenti, sia per noi che ci abitiamo e sia per chi viene a visitarci».

E, ieri sera, diverse delle donne presenti hanno proposto vari “microprogetti” parecchio interessanti e di facile attuazione, come un corso di alfabetizzazione informatica per adulti da tenersi nella frazione di Mitogio, un corso di conversazione in inglese di livello intermedio, la creazione di un museo di oggetti tipici locali, un corso di giardinaggio ed orticoltura per ragazzi, incontri con gli anziani agricoltori affinché il loro patrimonio di conoscenze ed esperienze possa essere raccolto dalle giovani generazioni, la pulizia periodica di strade ed angoli naturalistici ad opera di volontari e la decorazione con piante e fiori dei quartieri del paese o, semplicemente, della propria via.

Ovviamente, non si poteva non accennare a quella che è la “ragion d’essere” del Comitato SP 81. A tal riguardo, sono stati giudicati ottimi i risultati raggiunti negli ultimi mesi in collaborazione con l’attuale Amministrazione Comunale castiglionese guidata dal sindaco Salvatore Barbagallo. «Una grossa conquista – ha sottolineato la presidente Maria Lilia Papa – è stata, in particolare, la modifica che siamo riusciti ad ottenere con il passaggio (concessoci dall’Ente Parco Fluviale dell’Alcantara) da zona “B” in zona “D” dell’area in cui la SP 81 ricade: ciò significa che non sussisteranno più tutti quei divieti che avrebbero potuto creare limitazioni alla piena transitabilità dell’arteria in questione».

A fine serata, ad “aprire bocca” non sono state solo le donne, ma anche i rispettivi mariti e figli per degustare il ricco buffet che ha degnamente concluso i lavori di questo 8 marzo “intelligente”.

Rodolfo Amodeo

 

FOTO: i membri del Comitato SP 81 durante una recente manifestazione di sensibilizzazione e, nel riquadro, la presidente Maria Lilia Papa

Potrebbero interessarti anche