Letterio Lipari: dal mirino al contrattacco -
Catania
30°

Letterio Lipari: dal mirino al contrattacco

Letterio Lipari: dal mirino al contrattacco

Giarre, si complica sempre più la delicata vicenda del ragioniere generale

Per lunghi mesi è rimasto in silenzio. Basso profilo dopo una raffica di procedimenti disciplinari a suo carico. Adesso, Letterio Lipari, per un decennio simbolo del potere indissolubile al Comune di Giarre sceglie Niente Limiti e Gazzettinonline per rompere il silenzio su alcune precise vicende. Lipari sceglie di parlare proprio quando si trova al centro – in questa fase – di due gravi vicende giudiziarie: quella relativa alla determina 75 bis, per la quale si attende la fissazione dell’udienza preliminare e più recentemente la richiesta di rinvio a giudizio per la presunta alterazione di alcune delibere consegnate ad un ispettore ministeriale durante una ricognizione al Comune di Giarre, nel 2007. Il dirigente finanziario da due mesi in aspettativa, dopo un lungo periodo di malattia, squarcia il silenzio e punta dritto contro l’Amministrazione Bonaccorsi e il Segretario comunale Manno.ROSSANA MANNO

Lipari inizia con una prima considerazione: “chi attiva i procedimenti disciplinari per la Segretaria comunale che da mesi fa procedure illegittime perché non di sua competenza?”

Il dirigente finanziario, poi, chiama in causa anche l’ex segretario comunale, da tre anni in pensione, Antonino Alberti.ANTONINO ALBERTI

“Alberti da fuori – afferma Lipari – chiede procedimenti disciplinari. Perché in servizio, per fatti gravi riscontrati in ufficio delibere, invece no?” E aggiunge: “Ci sono attestazioni false sulla pubblicazione del codice disciplinare della dirigenza? Solo per coprire la segretaria che ha attivato procedimenti senza verificare se il codice era pubblicato: grave errore d’ufficio”.  “Perché – soggiunge Lipari – cinque procedimenti aperti per un dirigente per fatti avvenuti in passato (addirittura nel 2007), e non per la Segretaria per quello che fa adesso in violazione di legge? Perché – attacca Lipari – per indagini penali si attivano procedimenti disciplinari solo per  il dott. Lipari, anche se, nell’Ente, ci sono altri dirigenti che hanno parimenti indagini penali in corso? Perché l’Amministrazione fa finta di non sapere questo?”.

E ancora: “Perché tutta questa perdita di tempo e di carta per il segretario comunale e due dirigenti, inutile in quanto tutto è illegittimo, quando il Comune affonda e bisognerebbe affrontare ben altri problemi? Chi risponde di tutto questo spreco? Perché – infine – l’Amministrazione, sulla base degli elementi forniti dal dirigente e delle note richiamate dallo stesso e agli atti dell’Ente, non verifica se sussistono altre responsabilità?”.

IL VIDEO TRAILERS  

Potrebbero interessarti anche