Giarre, contributo di 300 euro per chi adotta un cane randagio -
Catania
18°

Giarre, contributo di 300 euro per chi adotta un cane randagio

Giarre, contributo di 300 euro per chi adotta un cane randagio

Un contributo per chi adotta un cane randagio.Nei giorni scorsi è stata approvata in Giunta una delibera attraverso la quale è stato deciso di offrire a privati cittadini o associazioni un contributo a fondo perduto di 300 euro a chi adotterà un cane randagio ospite presso un canile convenzionato. L’iniziativa è stata promossa dall’assessore alle Problematiche animaliste, Piera Bonaccorsi.  Il contributo di 300 euro sarà dilazionato nel tempo in tre fasi: 100 euro al momento dell’adozione; 100 euro al secondo anno di adozione e ulteriori 100 euro al terzo anno di adozione. L’amministrazione nella delibera, approvata il 23 gennaio scorso e ora già pienamente operativa, ha impegnato la somma di 2 mila euro per l’intervento sperimentale per l’adozione di 20 cani randagi.  L’abbandono dei cani è purtroppo prassi consolidata e crea alla Comunità civile danni di carattere economico che hanno assunto anche a Giarre dimensioni rilevanti nonché pericolo per la pubblica incolumità sia pedonale che stradale. Obiettivo del servizio sperimentale, quindi, è quello di fronteggiare il gravoso fenomeno del randagismo con spese significative per il Comune per il mantenimento dei cani e il loro ricovero nei canili convenzionati o presso le associazioni animaliste del territorio.

piera con cane

Potrebbero interessarti anche