Riflessione da protagonisti -
Catania
28°

Riflessione da protagonisti

Riflessione da protagonisti

 Giarre: partecipata conferenza in occasione della Giornata internazionale contro la violenza alle donne

 

Tra le numerose iniziative, tenutesi in questi giorni per celebrare la Giornata internazionale contro la violenza alle donne, va segnalata la conferenza organizzata dal Rotary club Giarre riviera jonico-etnea, presieduto da Mario Cavallaro ed ospitata al Liceo classico “M. Amari”. L’incontro ha permesso agli studenti di confrontarsi su questo spinoso argomento con la prof.ssa Graziella Priulla, ordinario di Sociologia presso l’Università di Catania. All’incontro erano presenti anche il dirigente dell’“Amari”, Giovanni Lutri, la famiglia della signora Maria Rita Russo (la donna uccisa a Giarre dal marito qualche anno fa) e la presidentessa dell’associazione “Posto occupato”, Maria Andaloro. Alla conferenza, oltre agli alunni del liceo, erano presenti anche docenti di altre scuole e moltissime persone interessate all’argomento.

Nel corso dell’incontro la dott.ssa Cetty Russo, sorella di Maria Rita Russo, ha illustrato le finalità dello “Sportello rosa”, recentemente inaugurato dell’assessore comunale alle Pari opportunità, dott.ssa Piera Bonaccorsi. Sportello che vede la stessa Cetty Russo come operatrice. Successivamente, nel corso del suo intervento, la prof.ssa Priulla ha affrontato il tema del femminicidio, descrivendone i caratteri ma anche parlando di nuove generazioni che vogliono cambiare, superando gli stereotipi e le paure che ancora rendono difficile e, troppo spesso, violente, le relazioni tra gli uomini e le donne.

La locandina dell’associazione “Posto occupata” nello spirito di questo sodalizio, è stata esposta nella prima fila della platea e in tutte le classi del liceo, sia a Giarre che nella sede di Riposto: l’associazione, infatti, sensibilizza sulla violenza contro le donne e ricorda, negli incontri pubblici che organizza, l’assenza delle donne vittime di violenza occupando, con una locandina, la prima fila dei posti a sedere dei teatri o delle sale.

Gli studenti del liceo, coordinati dal prof. Dario Consoli, hanno dato lettura di brani accuratamente scelti di Tito Livio, Seneca e Pirandello, per raccontare la condizione femminile nel corso del tempo. In particolare, gli studenti Federico Parisi e Katia Donzuso si sono esibiti sul palco cantando due brani che hanno riscosso scroscianti applausi tra il pubblico.

Il tema della conferenza – ha affermato il presidente Cavallaro – si inserisce nel progetto che il Rotary di Giarre intende perseguire nell’anno: mentre, da un lato, è stata affronta una problematica attualissima che non conosce distinzione tra le più diverse realtà sociali formate da professionisti, impiegati, commercianti, operai; dall’altro è stata data la possibilità, ancora una volta, a dei giovani studenti, di non essere uditori passivi della interessantissima conferenza della prof.ssa Priulla. I ragazzi, infatti, avendo approfondito nei giorni scorsi l’argomento con i propri insegnanti e scelto dei brani classici da leggere, hanno avuto modo di conoscere la genesi e l’evoluzione della violenza di genere”.

Salvatore Rubbin

Potrebbero interessarti anche