Un anno di grazia -
Catania
26°

Un anno di grazia

Un anno di grazia

Mascali: la riapertura della Chiesa della Nunziatella

Un anno di grazia per Nunziata, giorno 7 novembre, in ricordo dell’85esimo anniversario del miracolo della salvezza del paese per la lava del 1928. Quel giorno i cittadini di Nunziata portarono il simulacro della loro patrona chiedendo di salvare il paese dalla colata e, da qual momento, per la gran fede, miracolosamente, la lava cambiò direzione evitando il centro abitato. Proprio in quella data, importante per i nunziatesi, è stata riaperta al culto la chiesa della Nunziatella, Monsignor Antonino Raspanti vescovo della diocesi di Acireale ha consacrato la chiesa e la mensa. Quest’ultima è stata un regalo del professore Giovanni Cardillo, in ricordo del ventesimo anniversario della morte della moglie, dentro la mensa sono state poste le reliquie di due grandi santi siciliani, Lucia e Padre Annibale di Francia.

La celebrazione, oltremodo sentita dai paesani e da tantissima gente venuta per l’evento, è stata trasmessa anche fuori dalla chiesa su uno schermo gigante. La musica, con canti curati nella perfezione, sono state eseguiti dalle due corali della parrocchia, il coro “Andrea Gabrieli” e la corale “Maria SS. Annunziata”, accompagnati al pianoforte da Federico Toscano e al flauto traverso da Alessia Di Costa, e diretti dalla Maestra Francesca Petrullo. Presenti alla celebrazione il parroco Don Carmelo Di Costa, che ha ringraziato tutti i benefattori e le autorità che hanno aiutato a questo progetto e a tutti i cittadini. Un ringraziamento primario per la solennità dell’evento è stato rivolto al gruppo dei ministranti che hanno curato ogni singolo punto della celebrazione e alle corali. Presenti alla celebrazioni diversi sacerdoti del IV e V vicariato, ha concelebrato il vicario foraneo don Giambattista Rapisarda.

Giorno 9 mattina si è tenuta la prima celebrazione dopo la consacrazione della chiesa, la Santa Messa è stata in suffragio di tutti i cittadini di Nunziata, in modo particolare di quelli che riposano sotto la chiesa della Nunziatella e sotto tutto il paese, inoltre la celebrazione, oltre di suffragio, è stata anche di ringraziamento e di affidamento della comunità parrocchiale.

Giorno 15, alle ore 16.00, si è svolto il convegno “Fede, Storia e Cultura della Nunziatella”; ha presentato la serata Mario Pafumi. Gli interventi sono stati intensi ed interessanti. Don Carmelo Di Costa, ha fatto un riassunto di tutti gli interventi e lavori per contattare la gente e ha ringraziato tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione della apertura, commovente il suo ringraziamento, seguito uno spontaneo applauso dei presenti. Don Giovanni Mannino, docente di Storia della Chiesa, ha spiegato dettagliatamente tutta la storia del periodo riguardante sia la chiesa della Nunziatella che della basilica ritrovata. L’architetto Giovanna Buda, progettista e direttore dei restauri, ha spiegato tutto il lavoro svolto nel restauro, nel recupero dei due “gioielli” che sono un bene della collettività, i reperti trovati, i lavori eseguiti sia nel dipinto che nei mosaici, ed i vari passaggi svolti. A conclusione Mons. Antonino Raspanti ha spiegato che questo dono delle due basiliche della Nunziatella deve essere un motivo in più per la crescita nella fede, un trampolino per invogliarci sempre di più nella ricerca di Dio.

La serata, tra i vari interventi, ha avuto intermezzi musicali di Alessia Di Costa e Federico Toscano. A conclusione, tutti si sono ritrovati presso la famiglia Torrisi per un momento di fraternità comunitario.

Giorno 7 novembre è iniziato l’anno giubilare dal titolo “Gesù è il Signore, nato da Maria!”. Ogni primo sabato del mese, la mattina, ci sarà la celebrazione eucaristica mentre tutti i primi giovedì del mese intera giornata di adorazione eucaristica. Tutti i 25 del mese, di sera, si svolgerà la celebrazione eucaristica.

Claudia Marchese

Potrebbero interessarti anche