“Confcommercio si è armata” -
Catania
11°

“Confcommercio si è armata”

“Confcommercio si è armata”

Il nuovo presidente dell’associazione, Armando Cutuli, tratteggia le linee guida per l’immediato futuro

 

Dopo otto mesi di vacatio, è stato eletto Armando Cutuli presidente della delegazione giarrese di Confcommercio. L’elezione, nella più importante associazione di categoria che raggruppa le attività commerciali, è arrivata dopo la votazione a maggioranza di un importante numero di associati. All’assemblea hanno presenziato Francesco Sorbello, vice direttore provinciale di Confcommercio Catania, e Mario Russo, presidente di Confcommercio Acireale e componente della Giunta provinciale; entrambi hanno sottolineato quanto sia importante, per gli imprenditori, camminare assieme, soprattutto nei momenti di difficoltà, ed hanno evidenziato le sofferenze del comparto commerciale oltre all’importanza e del commercio nella città, proponendo agli uditori di immaginare una comunità senza i negozi.

Assieme al presidente è stato eletto anche il direttivo che è cosi composto: Francesco Candido, Salvo Cantarella, Armando Castorina, Gaetano Finocchiaro, Salvo Lizzio, Lucia Pennisi, Orazio Puglisi, Alessandra Raciti. Cutuli, titolare del negozio nel centro storico, che è già stato presidente Confcommercio tra la fine degli anni ‘80 e l’inizio dei ‘90 e nel periodo a cavallo del 2000, intende svolgere un’azione di sindacato con la finalità di ridare centralità a Giarre rispetto all’hinterland, riportando i servizi, come ad esempio la sanità, la giustizia, la riscossione dei tributi di cui la cittadina è stata negli ultimi anni spogliata dall’incapacità e l’indifferenza della classe politica.

Giarre e Riposto sono il centro di un vasto hinterland – ci dice il neo presidente – e, come tale, deve offrire servizi fondamentali per il cittadino. Non è un caso che parlo di entrambi i Comuni: la mia azione, assieme a quella del direttivo, sarà anche mirata all’unificazione dei due centri che sono geograficamente uniti e complementari per peculiarità ed offerta anche turistica. Sono ben consapevole che alcuni servizi, che la nostra comunità ha perso, sarà difficile riottenerli, ma noi lotteremmo con determinazione per riprenderceli. Come nella foto che abbiamo realizzato non appena eletti, siamo metaforicamente armati fino ai denti, saremo aggressivi nella nostra azione, ovviamente nel rispetto delle regole e dei ruoli. Attraverso queste azioni, riportando Giarre al centro degli interessi, certamente il commercio ne avrà indirettamente un grande beneficio. Ovviamente, le nostre azioni saranno rivolte anche al commercio e alla sua evoluzione; rispetto al passato è cambiato il rapporto con la clientela e lavoreremo per rendere i negozi più accoglienti”.

Cutuli annuncia, inoltre, un’importante ed imminente incontro, “che sarà organizzato dalla nostra associazione dove chiederemo la partecipazione ai nostri soci, alle forze dell’ordine, agli amministratori comunali, ai gruppi politici, alle associazioni socio-culturali, alle altre associazioni di categoria e a tutti quei soggetti pubblici e privati che operano per e sul nostro territorio. Con loro, faremo il punto della situazione e chiederò la collaborazione per svolgere tutte quelle attività necessarie per ridare lustro a questa città, che merita e che ha ancora grosse potenzialità inespresse. Sottolineo, inoltre, l’importanza del nascente consorzio dei Comuni che sta sorgendo nel migliore dei modi, ossia attraverso la spontanea volontà di aggregazione dei Sindaci delle realtà territoriali delle province di Catania e Messina che guardano al consorzio come una grande opportunità”.

Per quanto riguarda, infine, l’imminente arrivo delle festività natalizie, “sebbene il nostro insediamento arriva solo a ridosso delle feste, faremo il possibile per offrire agli acquirenti e alla cittadinanza una città accogliente. Prevediamo anche di realizzare un mercatino di Natale nelle vie contigue del centro storico, sicuramente più adatte per creare scenari di una suggestiva atmosfera di festa”.

Armando Castorina

Potrebbero interessarti anche