Catania

Celiachia: a Palermo il primo food festival senza glutine

Celiachia: a Palermo il primo food festival senza glutine

Anche Palermo si schiera al fianco dei celiaci. Presso il mercato di San Lorenzo, il 7 e l’8 ottobre, si è infatti tenuto il primo food festival senza glutine nel capoluogo siciliano. In una città che da sempre cura meticolosamente l’aspetto del cibo – vera e propria tradizione locale – mancava solo questo elemento: un festival che fosse davvero alla portata di tutti. Compresi coloro che quotidianamente convivono con l’intolleranza al glutine. E non sorprende che questo festival gluten free sia stato organizzato con la priorità della sicurezza: tutte e quattro le postazioni, infatti, sono state installate rigorosamente con l’ottica di evitare le contaminazioni. E il cibo? Squisito come sempre: dal pesce ai salumi, fino al tipico street food come lo sfincionello, gli hot dog e ovviamente i cannoli.

Cos’è la celiachia?

La celiachia è una malattia che si manifesta a causa di una infiammazione cronica che colpisce l’intestino. La suddetta infiammazione emerge quando il corpo assume alimenti contenenti il glutine: una sostanza che provoca nel soggetto affetto reazioni scomposte da parte del sistema immunitario. Quando succede questo, emerge una forma di reazione epidermica nota come “dermatite erpetiforme”: il corpo si riempie di piaghe e di lesioni che perdurano fino a quando non viene eliminato il glutine dalla dieta. Non è una malattia curabile, perché le vere cause di questa infiammazione cronica si trovano nel patrimonio genetico. Inoltre, sono anche presenti altri sintomi come la diarrea.

Le conseguenze della celiachia sull’alimentazione

La celiachia ha delle ovvie conseguenze sullo stile alimentare degli individui che ne soffrono. Vista la grande quantità di cibi contenenti glutine, il celiaco vive in costante allerta, non potendosi permettere di introdurre nel corpo questa sostanza. L’unico modo per “silenziare” l’intolleranza al glutine, infatti, è adottare una dieta che ne sia totalmente priva. Anche le contaminazioni, poi, rappresentano un rischio. Per fortuna, oggi il celiaco non deve rinunciare ai piaceri della tavola: questo perché oramai tutti i prodotti contenenti glutine sono anche disponibili anche in versione gluten free, come ad esempio i biscotti senza glutine della Giusto, una linea di alimenti pensata appositamente per i celiaci.

Quali sono gli alimenti che non contengono glutine?

Esistono degli alimenti che per loro natura non contengono glutine e che i celiaci possono mangiare liberamente senza alcuna preoccupazione. Quali sono questi cibi? Innanzitutto i legumi come i fagioli, i ceci e le lenticchie che sono un’ottima fonte di proteine; il riso e il mais non contengono glutine e le loro farine sono tra le migliori alternative alla farina di frumento. E poi? Via libera a carne e pesce, che per natura sono prive di glutine. Ovviamente, anche le verdure e la frutta non ne contengono. Tutti questi cibi sono alimenti sicuri per i celiaci a patto che non vengano contaminati durante il processo di lavorazione o durante la cottura.

Potrebbero interessarti anche