Catania
14°

Acireale, il premio “Vito Finocchiaro” a Marco Tarquinio, direttore di “Avvenire”

Acireale, il premio “Vito Finocchiaro” a Marco Tarquinio, direttore di “Avvenire”

La seconda edizione del “Premio Vito Finocchiaro” a cura dell’associazione della stampa jonico-etnea ha avuto luogo presso il teatro della parrocchia S. Paolo di Acireale venerdi 22 gennaio scorso.

Vito Finocchiaro, acese, giornalista-pubblicista, ha svolto per moltissimi anni il ruolo di direttore dell’Azienda del Turismo e Soggiorno di Acireale, Azienda che fino agli anni 80 del secolo scorso organizzava e gestiva l’evento de “Il più bel Carnevale di Sicilia”. Ma l’acese Vito Finocchiaro è stato anche un grande tifoso dell’Acireale calcio ricoprendo in seno alla società l’incarico di organizzatore delle trasferte della squadra granata.

Per quest’anno il consiglio direttivo dell’associazione presieduta dal giornalista acese Gaetano Rizzo ha assegnato il premio a Marco Tarquinio attuale direttore del quotidiano Avvenire per le sue capacità professionali e per la forza con cui porta avanti sul quotidiano l’esigenza di pace nel mondo. Per la cronaca si fa presente che Avvenire è un quotidiano “giovane” nato il 4 dicembre 1968 per l’impegno di una persona, l’allora pontefice Paolo VI, e che in atto è presente con prestigio nel panorama editoriale italiano. Avvenire è nato nel 1968, come accennato, raccogliendo l’eredità di due testate: L’Italia edito a Milano e L’Avvenire d’Italia edito a Bologna. Come noto, poi, dall’autunno del 2009 a dirigere Avvenire è stato chiamato proprio Marco Tarquinio.

“Sono ben lieto e onorato – ha dichiarato Tarquinio – di essere ad Acireale città di ottimi colleghi e di ricevere questo premio dall’associazione della stampa jonico-etnea che ben opera nel campo dell’informazione, portando sempre avanti, la ricerca della verità come è giusto che sia e come da sempre fa il quotidiano che dirigo”. Tra i presenti anche don Marco Catalano responsabile dell’Ufficio Stampa della Diocesi di Acireale, Giuseppe Vecchio ex consigliere nazionale dell’Ucsi (unione cattolica stampa italiana), decine di giornalisti e pubblicisti della carta stampata e delle reti televisive locali, che alla fine dell’incontro hanno attrniato il premiato con un bagno di folla e calore umano.

Camillo De Martino

Nella foto di copertina, da sinistra: don Marco Catalano, Gaetano Rizzo, Marco Tarquinio, Giuseppe Vecchio.

Potrebbero interessarti anche