Giarre, fede e riflessione per la festa della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo -
Catania
34°

Giarre, fede e riflessione per la festa della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

Giarre, fede e riflessione per la festa della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

Hanno preso il via mercoledì 10 luglio le manifestazioni religiose organizzate nella Parrocchia San Francesco D’Assisi al Carmine, in onore della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo. Guidata da frà Emanuele Artale, la comunità giarrese, si appresta a venerare con gioia la Vergine del Carmelo.

«Il culto – spiega frà Emanuele – ha antiche origini; risale, infatti, al secolo XII quando alcuni pellegrini si ritirarono sul monte Carmelo, in Palestina, dove Elia aveva lottato contro i sacerdoti di Baal per la fedeltà d’Israele all’unico Signore. Là – prosegue il parroco – si formò una comunità di contemplativi devoti di Maria che presero il nome di Ordine dei Carmelitani. A distanza di secoli il culto della Beata Vergine Maria e la spiritualità carmelitana si sono diffusi in tutto il mondo e molte chiese e conventi sono sorti sotto il Suo patrocinio. Anche a Giarre, nel 1857 – aggiunge frà Artale –, fu fondata una Chiesa intitolata alla Madonna del Carmelo e se il 16 luglio del 1924 i Cappuccini prendevano possesso della Chiesa, nel 1926 gli stessi Frati cominciarono a costruire il loro convento, ultimato nel 1941. Sarà lo zelo pastorale dell’Arciprete del tempo Don Tommaso Leonardi a volere la presenza dei Frati Cappuccini a Giarre. La nostra chiesa – prosegue – il 4 ottobre 1939, dietro insistenti richieste del Vescovo di Acireale Mons. Salvatore Russo, veniva eretta a Parrocchia».

Da allora, in questa chiesa, si custodisce la devozione alla Madonna del Carmelo e, ogni anno, la festa in onore della Vergine è un momento importante per la comunità parrocchiale e l’intera città. Quest’anno, in particolare, l’evento coinvolgerà la comunità giarrese con un programma liturgico che va dal 10 al 16 Luglio. Ad aprire le celebrazioni, mercoledì 10 luglio, alle ore 20.00, nel campo sportivo della Maffei, la conferenza sul tema: “Laudato sì, mi Signore, cum tutte le tue creature”, organizzata dall’Associazione Culturale Nuove Idee di Giarre. Giovedì 11, alle ore 18,15, la comunità parrocchiale accoglierà la lampada di San Francesco con il rito del lucernario e alle ore 19.00 Fra’ Pietro Giarracca, Ministro Provinciale dei Frati Minori Cappuccini di Sicilia, celebrerà la Santa Messa. Venerdì 12 alle ore 18,00 Adorazione Eucaristica, momento ecclesiale di condivisione, con la comunità parrocchiale Gesù Lavoratore, seguirà la S. Messa presieduta da Don Antonio Pennisi. Sabato 13, in ricordo dell’evento storico del 1924, quando il Parroco del Duomo, riuscì ad ottenere la presenza dei Frati Cappuccini a Giarre, sarà accolto, proprio nella chiesa Madre di Giarre, da padre Nino Russo, il Reliquiario della Madonna delle Lacrime, seguirà, alle 19,00 la Celebrazione Eucaristica presieduta da S. E. Mons. Salvatore Pappalardo, Arcivescovo emerito di Siracusa. A conclusione il reliquiario sarà portato in processione, lungo Corso Italia, nella chiesa di San Francesco di Assisi al Carmine, dove rimarrà alla venerazione dei fedeli che potranno visitarlo nella mattinata di domenica 14 luglio. Alle ore 11.00 raggiungerà gli ammalati della Parrocchia e la sera, alle ore 18.00, presso la Sala Tau, sarà proiettato il documentario storico della lacrimazione di Maria. Alle ore 19.00 Santa Messa presieduta da S. E. Mons. Antonino Raspanti, Vescovo della Diocesi di Acireale. Dopo la S. Messa il Reliquiario farà ritorno al suo Santuario. Lunedì 15 Luglio, alle ore 9.30 Celebrazione Eucaristica e alle ore 19.00 Celebrazione dei Primi Vespri della Beata Vergine Maria presieduti dal Vicario Foraneo Don Angelo Pennisi. Martedì 16, giorno della festa, alle ore 19.00, la Celebrazione Eucaristica presieduta dal Parroco Fra’ Emanuele Artale e alle ore 20.00 la solenne processione dell’effigie della Madonna per le vie della Parrocchia.

«In rispetto agli anni precedenti – spiega frà Emanuele –, i festeggiamenti della Madonna del Carmine saranno esclusivamente a carattere liturgico, in un clima di sobrietà e semplicità. Questa, tuttavia, sarà anche l’occasione per concentrarci sul progetto di restauro interno della nostra Chiesa. Chi volesse contribuire può donare la sua offerta attraverso il codice iban IT 82 V 02008 84170 000106956229 PARROCCHIA SAN FRANCESCO DI ASSISI VIA MARIA SS. DEL CARMELO 1. Causale: Restauro Chiesa San Francesco di Assisi – Giarre».

Rosalba Azzarelli

Potrebbero interessarti anche