Giarre, positiva trasferta alla Regione per rilanciare i lavori del teatro incompiuto -
Catania
34°

Giarre, positiva trasferta alla Regione per rilanciare i lavori del teatro incompiuto

Giarre, positiva trasferta alla Regione per rilanciare i lavori del teatro incompiuto

Si è rivelata proficua la trasferta palermitana del sindaco Leo Cantarella che, unitamente agli assessori ai Lavori pubblici, Claudio Raciti, al Patrimonio, Giuseppe Cavallaro, l’esperto legale del Comune, Orazio Scuderi, ha incontrato i vertici del dipartimento regionale alle Infrastrutture. Al centro dei colloqui la ripresa delle interlocuzioni per il completamento del teatro incompiuto, finanziato con i fondi del “Contratto di Quartiere” e poi appaltato ad una impresa che, nel 2015, ha bruscamente sospeso i lavori.

Nel corso dell’incontro sono stati affrontati i temi tecnico giuridici dell’appalto, nella previsione di riprendere al più presto i lavori di completamento del teatro comunale in zona Carmine. I funzionari regionali hanno  confermato una giacenza in cassa di 1,6 milioni di euro. Somma che l’amministrazione Cantarella potrà impiegare per traguardare l’ultimazione delle opere nel gigantesco complesso teatrale giarrese.

“Si rende necessario – ha affermato il sindaco Cantarella – predisporre in tempi rapidi un computo metrico aggiornato, così da verificare in tempo reale lo stato dell’arte dei lavori. Una volta quantificate le somme ci rivedremo, di nuovo, a luglio, in assessorato a Palermo, per definire la ripartenza dei lavori”.

Nel teatro occorre effettuare una approfondita ricognizione a fronte dei danni che in questi anni l’opera ha subìto, al netto delle azioni  vandaliche e del deterioramento della struttura per troppi anni alla deriva. “Siamo moderatamente ottimisti – osserva il primo cittadino – convinti più che mai di restituire alla città quest’opera e fare la storia. Dopo oltre mezzo secolo di attese”.

Potrebbero interessarti anche