Giarre, la grande ultima carezza a Mattia. In 2mila nel giorno delle esequie VIDEO -
Catania
22°

Giarre, la grande ultima carezza a Mattia. In 2mila nel giorno delle esequie VIDEO

Giarre, la grande ultima carezza a Mattia. In 2mila nel giorno delle esequie VIDEO

VIDEO FUNERALI MATTIA MUSUMECI

“Sorridi anche lì, come solo tu sapevi fare, che noi ti guardiamo da quaggiù”.  La frase è stampata assieme alla foto di Mattia sulla maglietta di decine di ragazzi che questa mattina hanno partecipato alle esequie del 17enne giarrese vittima di un tragico incidente stradale autonomo sul corso Messina.

La cassa è stata portata a spalla per oltre un chilometro, sotto il sole, dagli amici, dai compagni di classe della “Terza B” dell’Alberghiero “Falcone. Dal corso Europa ha raggiunto  il sagrato della chiesa Gesù Lavoratore. Qui il feretro è stato alzato al cielo ripetutamente.

Con i fuochi d’artificio e il rombo dei motori di scooter e motocicli schierati davanti l’ingresso della chiesa gremita di giovani. Almeno 2 mila persone. C’erano, tra gli altri, anche il sindaco Leo Cantarella con l’assessore Giuseppe Cavallaro, la dirigente scolastica dell’Alberghiero Falcone, Monica Insanguine (Mattia frequentava la terza B ), la dirigente scolastica del Liceo Scientifico Tiziana D’Anna.

Davanti al feretro papà Tony e mamma Katia e la fidanzatina Aurora sommersa dall’abbraccio degli amici di Mattia. In chiesa il feretro è stato circondato, per l’intera durata delle esequie, da una muraglia di ragazzi. In piedi, guardando fissi la bara dal colore chiaro.

Struggente l’intervento della fidanzata Aurora, a conclusione del rito funebre: “Eravamo inseparabili. Una sola cosa. Non mi prenderai più per mano; non mi darai più consigli. Mi dicevi sempre che ero la tua spalla destra: mi definivi la tua felicità assoluta. Ora, mi hai lasciato una voragine nel petto”.

 

Potrebbero interessarti anche