Il Capizzi di Bronte rappresenterà l'Italia a Bruxelles, nell'ambito della Settimana europea di riduzione dei rifiuti -
Catania
33°

Il Capizzi di Bronte rappresenterà l’Italia a Bruxelles, nell’ambito della Settimana europea di riduzione dei rifiuti

Il Capizzi di Bronte rappresenterà l’Italia a Bruxelles, nell’ambito della Settimana europea di riduzione dei rifiuti

Il 9 giugno prossimo l’Istituto d’istruzione superiore V. Ignazio Capizzi di Bronte rappresenterà a Bruxelles l’Italia grazie all’azione che ha proposto nell’ambito della Settimana europea di riduzione dei rifiuti. Il Capizzi, infatti, è scuola finalista e vincitrice. Ogni anno la commissione europea, nell’ambito del progetto LIFE +, propone ad associazioni, privati, enti e scuole di realizzare azioni a tema. «Il Capizzi – spiega il prof. Sergio La Porta – ha presentato 5 diverse azioni sul tema di quest’anno che prevedeva “azioni di comunità”. Tra quelle presentate, si si è voluto attivare il laboratorio dell’Ipsia e renderlo un vero e proprio FabLab con oggettoteca a disposizione degli alunni affinché con le loro riparazioni si mettessero al servizio dell’intera comunità brontese mostrando capacità e competenze e stimolando una sensibilità ambientale condivisa. Si è, infatti, constatato che tra tutte le strategie da attuare ai fini di sostenibilità ambientale, la più efficace è la riparazione ed il riuso degli oggetti, cioè utilizzare il più possibile le risorse e l’energia già servite nella produzione iniziale».

Una rappresentanza della scuola il 9 giugno 2022 si recherà a Bruxelles a rappresentare le scuole italiane e competerà con le azioni delle altre scuole europee. Il progetto “Fabbrica del riuso, il Fab Lab a scuola!” consente agli studenti l’uso programmato di macchinari e attrezzature (oggettoteca) del laboratorio scolastico per realizzare progetti di riparazione e riuso, quale risorsa disponibile per la comunità. Un bell’esempio per tutti.

Potrebbero interessarti anche