Istituto Alberghiero, illustrato il progetto I sapori e i saperi di una terra multiculturale e multireligiosa -
Catania
24°

Istituto Alberghiero, illustrato il progetto I sapori e i saperi di una terra multiculturale e multireligiosa

Istituto Alberghiero, illustrato il progetto I sapori e i saperi di una terra multiculturale e multireligiosa

Nell’auditorium della sede ripostese dell’istituto Alberghiero “Giovanni Falcone” è stato illustrato da don Lucio Cannavò, direttore dell’Ufficio Migranti per la diocesi di Acireale e dalle docenti Maria Rosaria Russo e Giuseppa Carmela Musumeci, il progetto “I sapori e i saperi di una terra multiculturale e multireligiosa: la Sicilia”, nato dalla collaborazione tra l’Ufficio della Pastorale dei migranti e i docenti di Religione dell’istituto scolastico e che ha come finalità la sensibilizzazione dei giovani studenti ai temi dell’ accoglienza e dell’ integrazione dei migranti, partendo dall’ identità della Sicilia, crocevia di popoli ed espressione di multiculturalità e multireligiosita’. Coinvolti gli studenti delle terze classi e una quarta dell’Alberghiero di Giarre.

Gli studenti hanno presentato un lavoro di approfondimento sull’enogastonomia della Sicilia, dove storia e cultura dei popoli si sono incrociate nella tradizione culinaria. Durante la manifestazione gli alunni si sono esibiti con canti sul tema dell’accoglienza e alcuni di loro, provenienti da altri paesi, hanno raccontato ai compagni la propria storia. Presente alla manifestazione anche una giovane ragazza proveniente dalla Siria e giunta in Italia grazie ad un corridoio umanitario (è  residente a Santa Venerina) che ha dato testimonianza del suo dramma familiare ma nello stesso tempo ha trasmesso la serenità e la gioia del sentirsi accolta in una terra straniera.

Potrebbero interessarti anche