Amministrative Giarre, parte la sfida dei 5 candidati a sindaco. Possibile un ballottaggio -
Catania
20°

Amministrative Giarre, parte la sfida dei 5 candidati a sindaco. Possibile un ballottaggio

Amministrative Giarre, parte la sfida dei 5 candidati a sindaco. Possibile un ballottaggio

Alla fine sono cinque i candidati a sindaco che si sfideranno il 10 e 11 ottobre alle Amministrative. Si tratta di Leo Cantarella, medico massimalista, già vice sindaco nelle passate amministrazioni, sostenuto da 6 liste. Ieri le procedure per la presentazione delle liste si è chiusa in serata. Una maratona.

14 liste per 5 aspiranti sindaci. Numeri alla mano potrebbe scattare il ballottaggio, benchè Cantarella con le sue 6 liste punterebbe a traguardare l’obiettivo della vittoria al por imo turno.  E ieri sono stati resi noti i nomi degli assessori designati, per ciascuna coalizione.

Partiamo dal candidato sindaco Leo Cantarella. Claudio Raciti, agronomo, che ha rinunciato alla corsa a sindaco alleandosi con il medico di Macchia  e Tania Spitaleri, una lunga militanza nel Pd, già candidata a sindaco nel 2016, sono i due assessori designati. L’avvocato Leo Patanè, consigliere comunale uscente è invece sostenuto da 5 liste, gli assessori designati sono Fabio Di Maria (consigliere comunale uscente), Alfio Tomarchio (docente scolastico all’Alberghiero) e l’avv. Francesco Pio Leotta, in quota Forza Italia.

Il sindaco uscente Angelo D’Anna, sostenuto da un’unica lista elettorale, riconferma due dei suoi assessori in carica: il vice sindaco Dario Li Mura e il commerciante Alfio Previtera. Patrizia Lionti, anche lei con una sola lista di sostegno, ha designato assessori il medico ginecologo Salvo Mauro e l’ex dirigente scolastica Maria Novelli. Infine il consulente del lavoro Elia Torrisi, 27 anni, il più giovane candidato a sindaco, è sostenuto dalla lista civica Giarre 2050 ha designato assessori Valentina Bazzarin, esperta in progettazioni Ue e Claudio Melchiorre, esperto in relazioni istituzionali.

Potrebbero interessarti anche