Giarre: chiude lo storico negozio di Carmelo Raciti -
Catania
25°

Giarre: chiude lo storico negozio di Carmelo Raciti

Giarre: chiude lo storico negozio di Carmelo Raciti

Giarre perde un altro pezzetto delle sua storia commerciale. Sta suscitanto, infatti, amarezza la chiusura dello storico negozio di abbigliamento maschile di Carmelo Raciti, in corso Italia, aperto a Giarre il primo settembre 1971. 50 anni di attività! Sono ormai pochissimi i negozi storici di Giarre ancora aperti, testimoni dell’epoca d’oro del commercio a Giarre.

Il titolare, Carmelo Raciti, ha voluto salutare i suoi clienti con un manifesto appeso alle vetrine del negozio e pubblicato anche sulla pagina facebook della stessa attività. «Finisce qui – vi si legge – una storia, lunga cinquant’anni, di stile, di moda e soprattutto di vita condivisa con voi, miei clienti ed amici. Raccontare la storia del mio negozio di abbigliamento, aperto cinquant’anni fa e che adesso chiudo, significa essere capaci di dar voce a sentimenti difficilmente esprimibili, soprattutto perché la mia è stata un’attività portata avanti con dedizione e passione sin dall’inizio».

Clienti, amici e colleghi hanno inviato numerosi messaggi a Carmelo Raciti. «Il mio lavoro per me è stato come una famiglia – ci racconta – sono stato testimone di nozze di tutti i miei dipendenti. Non ho mai fatto il “principale” o pensato di sfruttare chi lavorava per me».

E il lavoro per Carmelo Raciti è stato, soprattutto, ricerca della qualità, una garanzia che il commercio online non può dare. «Quando mi chiedono informazioni su un capo io innanzitutto tocco la stoffa, cerco la qualità: una mia deformazione professionale – spiega -. Ho fatto a Mantova due corsi di sartoria con la Lubiam e per tre stagioni sono stato invitato da loro per aiutare la dirigenza nella scelta dei modelli e dei tessuti. Adesso molte griffe per mantenere un certo prezzo fanno realizzare i capi all’estero: io ho sempre lavorato con manifatture italiane. Ma i tempi ormai sono cambiati».

La clientela di Raciti spazia dai paesi pedemontani Taormina e di Acireale. «Giarre – aggiunge Raciti – questa vocazione commerciale ancora ce l’ha. Ad esempio, abbiamo gioiellerie e per l’abbigliamento femminile abbiamo negozi di qualità. Per favore, non facciamo morire questa vocazione commerciale».

Tante le attestazioni di stima che in questi giorni sta ricevendo. «Mi è piaciuto – racconta – mettere sulla mia pagina di abbigliamento un saluto ai miei clienti, la mia è una lettera aperta ai clienti. Sto ricevendo tantissimi messaggi: ho clienti che mi hanno seguito da 50 anni, altri da 20 anni. Di me si diceva “’Ni Raciti i prezzi su auti, ma la qualità è buona”. D’altra parte, la qualità si paga».

Potrebbero interessarti anche