Santa Venerina, inaugurati l’Aula polifunzionale ed il Giardino dei racconti all’Istituto Comprensivo Statale -
Catania
25°

Santa Venerina, inaugurati l’Aula polifunzionale ed il Giardino dei racconti all’Istituto Comprensivo Statale

Santa Venerina, inaugurati l’Aula polifunzionale ed il Giardino dei racconti all’Istituto Comprensivo Statale

Nonostante le bizze del tempo, è stata un successo ieri sera la cerimonia di inaugurazione della nuova Aula polifunzionale e del Giardino dei racconti nel plesso di Dagala del Re dell’Istituto Comprensivo Statale di Santa Venerina.

Le due strutture sono parte integrante del più articolato progetto denominato “L’ora di lezione non basta”, promosso dall’associazione nazionale “Senza Zaino – Per una scuola comunità”, per il quale l’istituto, uno dei quindici in tutta Italia ed uno dei due in tutta la Sicilia, si è aggiudicato un finanziamento di 110mila euro.

Il progetto pilota, oggetto di studio e di analisi da parte dell’Università degli Studi di Firenze, ha come obiettivi principali il contrasto della povertà educativa e la diffusione di un nuovo modello di scuola basato sui concetti di cooperazione ed inclusione.

“Oggi inauguriamo l’Aula polifunzionale ed il Giardino dei racconti, due sezioni di questo grande progetto che è L’ora di lezione non basta – ha dichiarato la dirigente scolastica Mariangiola Garraffo – Come dice il nome del progetto, la didattica non può ridursi esclusivamente nell’ora di lezione frontale all’interno della scuola. La didattica attiva e la didattica all’aperto sono parte integrante della scuola dei nostri studenti. Grazie ai fondi che abbiamo ricevuto dal progetto stesso e grazie anche a quelli provenienti da alcune imprese del territorio – prosegue la dirigente scolastica – siamo riusciti a realizzare sia l’aula polifunzionale, che è uno spazio di apprendimento libero e aperto dove i bambini possono, attraverso il gioco, apprendere tante cose, sia il giardino dei racconti, che diventa lo spazio esterno per eccellenza, dove i bambini giocheranno e realizzeranno le attività di didattica grazie anche alla collaborazione della pedagogista Milena Viani”.

Alla serata hanno preso parte padre Santo, parroco della Chiesa Maria SS. Immacolata di Dagala del Re, che ha benedetto le nuove strutture, il sindaco e l’assessore alla Pubblica Istruzione di Santa Venerina, Salvatore Greco ed Alfio Di Paola, il comandante della Stazione dei carabinieri di Santa Venerina, il luogotenente Antonello Russo, i dirigenti scolastici dell’Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura A. Mazzei di Giarre e del Liceo artistico R. Guttuso di Giarre, rispettivamente Tiziana D’Anna e Gaetano Ginardi, i cui alunni hanno partecipato attivamente alla realizzazione del Giardino dei racconti, e gli imprenditori che con le loro donazioni hanno sponsorizzato parte delle attività.

Assenti per impegni istituzionali il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che ha inviato un video messaggio con cui si è complimentato con la dirigente scolastica ed il corpo docenti, rinnovando l’impegno ad un contributo regionale per la scuola, e l’assessore regionale all’Istruzione, Roberto La Galla, che è intervenuto in video conferenza per sottolineare l’importanza di attività come quelle intraprese dall’Istituto Comprensivo di Santa Venerina, volte al contrasto della povertà educativa.

Nel corso della serata sono state illustrate altre due azioni del progetto “L’ora di lezione non basta”: la Mappa della comunità, per sviluppare percorsi didattici condivisi con le famiglie, le associazioni e tutti gli attori territoriali, e l’Aula errante, progetto educativo e sociale, nato dalla voglia e dalla necessità, sempre più vitale, d’imparare dalla realtà, all’aperto ed attraverso l’esperienza.

Potrebbero interessarti anche