Europa League: le squadre favorite per la conquista del torneo -
Catania
11°

Europa League: le squadre favorite per la conquista del torneo

Europa League: le squadre favorite per la conquista del torneo

Il calcio è più vivo che mai. I campionati nazionali sono finiti, ma il pallone continua a girare. È un agosto dalle emozioni europee, con le due Coppe più affascinanti che si stanno svolgendo in queste settimane. Parliamo, ovviamente, di Champions League ed Europa League. Entrambe in scena con una formula completamente inedita: la Final Eight. Le migliori otto squadre rimaste nei tornei si giocano il trofeo in sfide secche. Nel dettaglio, la seconda competizione europea per club vede in gioco ancora quattro squadre, tra cui un’italiana: l’Inter. La Roma, invece, che era data tra le favorite per la vittoria finale, è stata eliminata anzitempo dal Siviglia, che invece è ancora in corsa.

Gli spagnoli non sono i favoriti numeri uno, ma sicuramente daranno filo da torcere a chiunque troveranno davanti nel proprio cammino. Ne sanno qualcosa, oltre ai giallorossi, gli inglesi del Wolverhampton, la cui favola si è interrotta ai quarti di finale grazie alla sconfitta per 1-0 contro gli iberici. La squadra di Lopetegui, poi, vanta dalla sua parte una grande esperienza in Europa League, avendone vinte tre consecutive tra il 2013 e il 2016.

Il problema per il Siviglia è che incontrerà quelli che, anche secondo le quote vincente Europa League, sono i favoriti principali per alzare al cielo di Colonia il trofeo. Stiamo parlando del Manchester United, che è arrivato in semifinale, nonostante abbia fatto parecchia fatica contro il Copenaghen. Ai Red Devils, infatti, ci sono voluti un calcio di rigore e i tempi supplementari per riuscire a liberarsi dei danesi, in una sfida più difficile del previsto per gli uomini di Solskjaer. Sarà, dunque, una partita avvincente, in cui gli inglesi partono con un leggero favore del pronostico, ma gli spagnoli non si considerano di certo sconfitti.

Dall’altra parte del tabellone, invece, troviamo quella che gli esperti di calcio considerano la vera antagonista del Manchester United e seconda favorita per la vittoria del’Europa League: l’Inter. I nerazzurri, infatti, dopo aver superato agli ottavi il Getafe, sono riusciti a vincere anche nei quarti di finale contro i tedeschi del Bayer Leverkusen. Una partita, sulla carta, non così facile per gli uomini di Antonio Conte, ma che è stata interpretata al meglio, riuscendo a imporre sul campo la maggiore qualità tecnica della rosa: 2-1 il risultato finale.

Tra i milanesi e la finale, però, c’è di mezzo una squadra che in Europa ha sempre fatto piuttosto bene: lo Shakhtar Donetsk. Gli ucraini vengono dalla netta vittoria contro il Basilea per 4-1 e, nonostante partano sfavoriti nella sfida contro l’Inter in semifinale, daranno il massimo per cercare di raggiungere la finale del 21 agosto a Colonia. Lo Shakhtar, tra le quattro squadre rimaste, è quella considerata meno favorita per la conquista dell’Europa League, ma bisogna sempre stare con gli occhi aperti perché in sfide secche l’insidia è dietro l’angolo.

La finale prevista sin dall’inizio della competizione, dunque, è quella tra Inter e Manchester United, ma vedremo se milanesi e Red Devils riusciranno a confermare le aspettative dei tifosi o meno e, soprattutto, se i nerazzurri riusciranno a riportare in Italia l’Europa League, che manca nel Bel Paese addirittura dal 1998/1999, quando fu vinta dal Parma.

Potrebbero interessarti anche