Zafferana Etnea, mostra di pittura del giarrese Corrado Iozzia -
Catania
25°

Zafferana Etnea, mostra di pittura del giarrese Corrado Iozzia

Zafferana Etnea, mostra di pittura del giarrese Corrado Iozzia

Nella sede dell’associazione artistico-culturale “Giuseppe Sciuti” di via Roma è stata allestita una mostra d’arte pittorica del maestro  Corrado Iozzia inaugurata giorno 4 luglio scorso alla presenza dell’autore, del sindaco avv. Salvatore Russo, dai soci del sodalizio e da un notevole afflusso di persone che hanno fatto registrare un successo indiscutibile dovuto al grande richiamo del maestro.

Il tema dominante della mostra rievoca il grande amore che Corrado Iozzia ha avuto con la pittura soprattutto nel periodo iniziale della sua carriera artistica, oggi i suoi dipinti caratterizzati da colori  accesi simboleggiano energia e vitalità, rievocano la bellezza del territorio con quella visione che conferisce la calda atmosfera dei paesaggi e delle spiagge del “Mare Nostrum”.

I soggetti delle tele in gran parte sono vedute paesaggistiche, luoghi che hanno propri colori: giallo, arancio, rosso variegati in  tutte le loro tonalità che virano verso le sfumature dell’ocra ricalcando il colore del sole; spesso catturano l’immaginario della  mente  e della  memoria, ogni sfumatura cromatica ha un propria collocazione e ogni  paesaggio ha un  proprio  colore.

Il Mediterraneo per l’artista è al centro del  mondo,  con il suo mare unisce continenti  e culture diverse, colori e tinte di civiltà  diventano luoghi  indimenticabili. Il lungomare delimitato da vaste spiagge, punteggiato d’ombrelloni di tutti i colori, costellato dalla quiete delle abitazione addossate le une accanto alle altre, spesso si trasforma in quella  fluida tavolozza  su cui si  stendono toni  che  costituiscono  la pittura della  storia dell’ uomo.

Iozzia sceglie con oculatezza la cromia dei colori  essenziali adatti a  rendere  nei suoi quadri la magia di un accordo visivo, sono colori puri che emanano una  particolare  lucentezza  e comunque  calibrati per  ottenere ogni sfumatura e  ogni  modulazione  necessaria  legati ad una pittura  solare, luminosa e  naturale. I paesaggi  del mediterraneo tradotti in soggetti d’arte  hanno una straordinaria bellezza fuggendo dalla malinconia e dal grigiore  delle nebbie del  Nord.

La pittura del maestro segue la pista della luce con una  gamma cromatica particolarmente adatta al dipingere con toni caldi, brillanti ed armoniosi. Nell’uso di questi colori il pittore predilige la tecnica ad olio, la spatola e l’acrilico. Spesso la vista di una realizzazione pittorica brilla per la sua granulometria composta dal utilizzo di determinati  gradazioni cromatiche ed è più elevata rispetto a quella di altri colori, la densità dell’ impasto  più consistente, la traccia del pennello accentuata, il colore essiccato sulla tela attutisce il raggio di luce e ammorbidisce i toni. Nelle realizzazioni di pittura a spatola la mano dell’artista fa spiccare la luminosità e la lucentezza delle  singole apposizioni usate dalla gamma dei colori che caratterizzano il soggetto dipinto sulla tela.

Anna Fichera

Potrebbero interessarti anche