Fiumefreddo, consiglieri di minoranza chiedono le dimissioni di Giuseppe Cardillo “in campagna elettorale” -
Catania
26°

Fiumefreddo, consiglieri di minoranza chiedono le dimissioni di Giuseppe Cardillo “in campagna elettorale”

Fiumefreddo, consiglieri di minoranza chiedono le dimissioni di Giuseppe Cardillo “in campagna elettorale”

In una nota i consiglieri di minoranza del Comune di Fiumefreddo, Marinella Fiume, Maria Taormina, Giuseppe Nucifora, Giovanni Spinella, puntualizzano di avere appreso dai media  che “l’attuale vicesindaco del Comune di Fiumefreddo di Sicilia, Giuseppe Cardillo ha ufficializzato la propria candidatura a primo cittadino nel Comune di Mascali dove risiede. Increduli apprendiamo dalle sue dichiarazioni, secondo cui il Comune di Fiumefreddo di Siciliagrazie ai contatti intercorsi con la Regione Siciliana, avrebbe ottenuto importanti finanziamenti, tra cui quelli per il rifacimento di diverse piazze cittadine.

Ci spiace dover affermare che il Dottor Cardillo dice una solenne bugia e rammentargli che il rifacimento delle piazze di Fiumefreddo sta avvenendo attraverso mutui contratti dall’Amministrazione con la Cassa Depositi e Prestiti e che le sue dichiarazioni sono già state oggetto d’interrogazione in data 2 Gennaio 2018, a cui gli uffici hanno prontamente  replicato, in data 19 febbraio dello stesso anno, attestando la totale assenza di finanziamenti in essere.

Sempre dalle parole dell’attuale vicesindaco di Fiumefreddo, apprendiamo – prosegue la nota – quali siano i suoi intenti per cambiare le sorti di Mascali: citiamo testualmente le sue parole: Capacità di attrarre capitali privati e investimenti nonché ambire a progetti ambiziosi attraverso finanziamenti”. Ci chiediamo a questo punto quali siano i benefici che il Dottor Cardillo ha portato in dono al nostro Comune giacché di tutto ciò non abbiamo visto nemmeno l’ombra.

Comprendiamo comunque la totale disinformazione del Dottor Giuseppe Cardillo nell’affrontare determinati temi, attribuibile probabilmente al fatto che dal 2018 ad oggi su 107 sedute di Giunta Municipale, egli  ha presenziato  soltanto 22 volte  (80% di assenze), assenteismo di certo non lusinghiero per una persona che si appresta a candidarsi come primo cittadino in un Comune dell’ isola.

D’altronde, le stesse criticità – si legge nella nota politica – sono state mosse anche dal Collegio dei Revisori, che, nella nota del 30/04/2020 dichiarano l’Amministrazione Comunale DI Fiumefreddo di Sicilia poco collaborativa nello svolgimento della propria funzione pubblica ed evidenziano l’assenza del Dottor Cardillo in quasi tutte le riunioni intercorse.

Ad ogni modo, per i motivi esposti sopra e nell’interesse della comunità fiumefreddese, in virtù del fatto che affrontare una campagna elettorale comporta maggiore impegno, chiediamo al vicesindaco Cardillo un gesto di responsabilità nel fare un passo indietro rassegnando le proprie dimissioni.Fiumefreddo necessita di una persona presente, di una persona che viva il territorio in questo particolare momento storico dovuto al Pre-dissesto, dichiarato poco meno di 12 mesi addietro da questa Amministrazione. Resta per tutti un mistero la scelta di un assessore alle Finanze mascalese!

Ci auguriamo pertanto che i cittadini di Fiumefreddo si liberino di presenze inefficaci e superflue, che tuttavia non auguriamo neanche ai nostri amici Mascalesi”.

Potrebbero interessarti anche