Un aiuto naturale per la salute: i semi di canapa -
Catania
13°

Un aiuto naturale per la salute: i semi di canapa

Un aiuto naturale per la salute: i semi di canapa

I semi di canapa sono un alimento molto nutriente e salutare. Nascono dalle piante di canapa, e gli studi finora condotti hanno dimostrato che possono apportare interessanti benefici per la salute. Questi semi di solito vengono venduti già sgusciati ed in questo caso vengono defini cuori di canapa.

Questi particolari prodotti hanno molteplici utilizzi, anche in ambito alimentare; infatti visto che la parte interna è morbida ed ha un buon sapore, questi semi vengono utilizzati sempre di più in cucina per la preparazione di varie pietanze, sia dolci che salate, così come possono essere utilizzati per creare l’olio di semi di canapa. Anche la parte esterna può essere mangiata, anche perché contiene molte fibre. Inoltre, è possibile utilizzare i semi interi per la realizzazione del latte di canapa.

Reperirli è molto semplice perché ci sono sia negozi fisici, sia molteplici piattaforme online, una di queste, che merita una menzione per la qualità dei propri prodotti è sicuramente Sensoryseeds, dove puoi acquistare semi di cannabis di varie tipologie: femminizzati, autofiorenti e fastflowering .

Mentre in Italia e nel resto dell’occidente l’uso di questi semi è stato scoperto soltanto in tempi relativamente recenti, nelle altre culture vengono utilizzati già da svariati secoli.

Le ricerche scientifiche finora condotte, tendono a considerare questo alimento davvero molto valido per via delle sue apprezzabili sostanze nutritive, che includono: proteine, vitamina E, omega 3, omega 6, e sali minerali.

In questo articolo approfondiamo l’interessante argomento inerente ai semi di canapa: nei prossimi paragrafi parliamo delle loro principali caratteristiche e come mangiarli, e a seguire descriviamo alcuni dei benefici che gli sono stati attribuiti.

Caratteristiche dei semi di canapa

I semi di canapa sono molto apprezzati per le loro qualità nutrizionali: contengono molte proteine, acidi grassi salutari, tanti minerali (tra cui il magnesio e il ferro), e valori significativi di vitamina E.

I semi interi hanno anche valori importanti di fibre, contenute soprattutto nella parte esterna, la quale però talvolta viene trascurata dai consumatori perché è più dura.

In base ai dati emersi dalle rilevazioni fornite dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), una porzione giornaliera consigliata di cuori di canapa (circa 3 cucchiai di semi sgusciati) presenta le seguenti quantità di elementi:

  • Proteine: 9,47 grammi
  • Carboidrati: 2,60 grammi
  • Acidi grassi totali: 14,62 grammi
  • Acidi grassi monoinsaturi: 1,62 grammi
  • Acidi grassi polinsaturi: 11,43 grammi
  • Acidi grassi saturi: 1,38 grammi.

Quanto appena indicato però trascura la significativa presenza dei sali minerali e della vitamina E. Inoltre, non specifica che buona parte dei grassi che i semi contengono sono rappresentati dagli omega 3 a dagli omega 6, che fanno molto bene alla salute.

Nonostante la porzione qui considerata abbia anche ben 116 calorie, va evidenziato che non si tratta di calorie vuote (cioè inutili), proprio perché i cuori di canapa hanno valori nutritivi davvero ammirevoli.

Come mangiare i semi di canapa

In che modo è possibile mangiare i semi di canapa? Ci sono tante possibilità, tra le quali, a titolo di esempio:

  • Aggiunti nello yogurt.
  • Aggiunti all’interno dei frullati.
  • Inseriti in un’insalata mista, magari insieme anche alle noci o ad altri semi.
  • Volendo, è anche possibile usare i semi interi per preparare il latte di canapa: basta lasciarli in ammollo per 2 ore per ammorbidirli, e poi tritare i semi assieme all’acqua usata per l’ammollo, utilizzando un frullatore. In seguito, basta filtrare il liquido con un colino. Il liquido ottenuto può essere conservato in frigo per 3-4 giorni, ed è molto nutriente. Si può usare al posto del latte.

Vale la pena evidenziare anche un altro aspetto importante: di norma, i semi di canapa si utilizzano senza guscio. E, come sottolineato in precedenza, i semi di canapa si possono acquistare sia sgusciati (cuori di canapa) che interi. Se acquistati interi, è eventualmente possibile rimuovere il guscio esterno, ad esempio usando un robot da cucina oppure un mortaio e un pestello.

Tuttavia, abbiamo già accennato al fatto che anche i gusci sono commestibili, sebbene siano più duri. Inoltre, sono anche ricchi di fibre. Di conseguenza, anche mangiare i semi interi è senza dubbio un’ottima idea.

Benefici dei semi di canapa

Consumando regolarmente dei semi di canapa, o anche soltanto i cuori di canapa (la loro parte interna), i benefici per la salute che è possibile ricevere a lungo andare sono davvero interessanti. I ricercatori, finora hanno infatti messo in evidenza quanto segue:

  • I semi o cuori di canapa potrebbero essere d’aiuto nella protezione del cervello, inoltre hanno effetti antinfiammatori e possono rafforzare le difese immunitarie. Questi benefici si spiegano probabilmente dalla presenza di CBD (cannabidiolo) interno ai semi, e nell’insieme avrebbero effetti positivi nel contrasto al morbo di Parkinson, al morbo di Alzheimer, alla sclerosi multipla, e altre patologie e disturbi.
  • Potrebbero aiutare a ridurre le infiammazioni, grazie anche al fatto di contenere omega 3 e omega 6. E quindi avrebbero effetti positivi su varie patologie, come: artrite, diabete di tipo 2, cardiopatia, sindrome metabolica, ecc.
  • Aumentano la salute del cuore, perché sono una fonte naturale di arginina e di grassi omega 3 e omega 6.
  • Per il fatto di avere omega 3 e fibre vegetali, i semi di canapa sono un aiuto significativo anche per migliorare le condizioni della pelle, anche quando è soggetta ad acne e dermatite atopica.

Inoltre, sono molto utili per una dieta sana, visto che, come sottolineato in precedenza, hanno tanti elementi nutritivi interessanti, e tra le altre cose sono anche una valida alternativa alla carne per quanto riguarda l’apporto di proteine.

Potrebbero interessarti anche