I sindaci “rispolverano” il progetto della strada Riposto-Schisò -
Catania
15°

I sindaci “rispolverano” il progetto della strada Riposto-Schisò

I sindaci “rispolverano” il progetto della strada Riposto-Schisò

La realizzazione di un vecchio progetto: il completamento dell’asse viario Riposto Schisò è stato il tema portante di un vertice svoltosi stamane in municipio a Riposto presieduto dal sindaco Enzo Caragliano. Alla riunione hanno preso parte i sindaci dei Comuni rivieraschi di Mascali, Luigi Messina, di Fiumefreddo Sebastiano Nucifora, di Calatabiano, Giuseppe Intelisano e il senatore Cristiano Anastasi.

La riunione trae origine dalla possibilità che i sindaci facciano sinergia per presentare al ministero delle Infrastrutture l’esecuzione di un progetto per lunghi anni cullato dai sindaci dell’area jonica, ovvero trasformare in realtà quel lungomare unico che si snoda tra i territori di Riposto, Mascali, Fiumefreddo, Calatabiano, fino a raggiungere il Comune di Giardini Naxos.

Si tratta di un asse viario importante, il cui completamento comporterà una serie di benefici per l’intero comprensorio: la fluidificazione del traffico, il miglioramento dei servizi di ricettività, una migliore fruizione del lungomare che potrà diventare, finalmente, un’unica spettacolare passeggiata da Riposto a Giardini, diventando straordinaria fonte di attrazione per il turismo”.

L’intervento progettuale originario, che necessita dei dovuti aggiornamenti e correttivi, prevedeva la sistemazione del piano viabile, ancora in parte in terra battuta, con la creazione al centro di un percorso carrabile e di una pista ciclabile contigua alla fascia boschiva, compreso ii raddoppio del ponticello sul Fiumefreddo, causa di frequenti ingorghi veicolari durante la stagione balneare e la realizzazione di un’attraversamento alla foce del torrente Minissale. Il tutto con materiale e strutture compatibili con l’ambiente circostante, vista la valenza paesaggistica del tracciato.

“I colleghi sindaci dei Comuni rivieraschi – afferma il sindaco Enzo Caragliano – hanno raccolto il nostro invito perché si discutesse insieme del futuro del nostro territorio e delle potenzialità in esso racchiuse, a cominciare dalla realizzazione di opere intercomunali che ci consentono di rilanciare l’offerta turistica con incidenze positive nel sistema socio economico. In questo quadro riteniamo fondamentali e strategiche due importanti opere, la Riposto Schisò e la valorizzazione del porto di Riposto, considerandolo baricentro di interesse di un vasto territorio. Riteniamo vi siano le possibilità, tramite il supporto del senatore Anastasi, di predisporre un progetto condiviso da sottoporre all’attenzione del governo nazionale per ottenere i necessari fondi”.

“La riunione operativa di oggi – soggiunge il senatore Cristiano Anastasi – ci consente di approfondire un vecchio progetto, come la Riposto Schisò, verificando i percorsi procedurali. Valutando anche diverse ipotesi, tra strada carrabile o un percorso pedonale con piste ciclabili nell’ottica di incentivare il turismo valorizzando le nostre straordinarie bellezze naturali e storiche.

Altro tema – rimarca il senatore Anastasi – il rilancio del porto di Riposto nella convinzione che lo sviluppo della zona deve passare attraverso la valorizzazione e l’espansione dell’attività portuale (non esclusivamente diportistica) ma quella delle navi da crociera. Questo servirà come volano di sviluppo per tutto il territorio abbracciando anche il vicino comune di Giarre. Quindi se riusciamo a realizzare un buon progetto su questi due temi abbiamo buone probabilità di ottenere fondi dal governo nazionale o in alternativa fondi europei”.

Potrebbero interessarti anche