Zafferana, medici Inps visitano la piccola con un solo rene ma nel Comune etneo pare ci siano altri 3 casi simili -
Catania
13°

Zafferana, medici Inps visitano la piccola con un solo rene ma nel Comune etneo pare ci siano altri 3 casi simili

Zafferana, medici Inps visitano la piccola con un solo rene ma nel Comune etneo pare ci siano altri 3 casi simili

E’ stata visitata presso il centro medico-legale Inps di Catania la piccola di Zafferana Etnea nata con un solo rene. I genitori della bambina avevano avviato una battaglia legale e mediatica dopo che l’Asp aveva dichiarato che la bimba non ha diritto all’invalidità e che non è portatrice di handicap. All’Inps la bambina è stata, invece, visitata, una circostanza che per la famiglia è già una piccola vittoria, frutto della risonanza mediatica che il caso ha suscitato.

I medici dell’Inps hanno chiesto di sottoporre la bambina alla scintigrafia renale, per verificare se l’altro rene funziona. I genitori, come spiega il papà, si sono opposti alla scintigrafia per i rischi che può comportare sulla salute della piccola. La commissione medica ha quindi chiesto gli esami del sangue della bambina.

Secondo la famiglia, assistita dall’avv. Ezio Pappalardo di Zafferana Etnea, l’orientamento della commissione dell’Inps potrebbe ricalcare quello dell’Asp, cioè nascere con un solo rene non è invalidante. La famiglia quindi intende proseguire la propria battaglia e se l’esito della visita effettuata all’Inps sarà negativo adirà le vie legali.

Ma c’è qualcosa di ancora più allarmante a Zafferana Etnea. Infatti,come riferisce il papà della piccola, nello stesso Comune, che conta meno di 10mila abitanti, già sono nati altri tre bambini monorene. Un dato che le autorità sanitarie devono assolutamente approfondire.

La famiglia intende portare avanti anche una battaglia in ambito sociale e per questo sta organizzando una conferenza nel municipio di Zafferana a cui interverrà un nefrologo, un dietista e un rappresentante del Caf che spiegherà le pratiche per l’invalidità. Obiettivo dell’incontro sarà spiegare che la vita di una persona con un rene solo non è normale. Ma non solo.

«Costituiremo un’associazione a nome di mia figlia – dice il papà della piccola – che sarà dedicata ai bambini nati con questa malformazione; esperti offriranno assistenza in modo che anche le persone con un reddito bassissimo, come noi, possano trovarvi supporto medico-morale e legale». Su facebook è aperta una raccolta fondi per costituire questa associazione.

Potrebbero interessarti anche