Riqualificazione del borgo di Torre Archirafi: l'8 agosto si celebra la fine del primo step -
Catania
24°

Riqualificazione del borgo di Torre Archirafi: l’8 agosto si celebra la fine del primo step

Riqualificazione del borgo di Torre Archirafi:  l’8 agosto si celebra la fine del primo step

L’8 agosto prossimo sarà celebrata con una serie di eventi la conclusione dei lavori di valorizzazione del borgo marinaro di Torre Archirafi. Stamane a palazzo Vigo conferenza stampa alla presenza del sindaco Enzo Caragliano, degli assessori Carlo Copani, Rosario Caltabiano, Vanessa Lampuri, Nella Casabella. Presenti anche il presidente della Prima Commissione,  Valerio Cuce’, Giovanni Facchi di ConfTorre e il dirigente comunale Salvatore Puglisi.
Il primo cittadino ripostese Enzo Caragliano: “Riposto, ancora una volta, conferma la propria vocazione turistica, di città ricettiva e fonte di attrazione culturale e storica.

Siamo passati da poche centinaia di posti letto a quasi un migliaio, abbiamo implementato e ottimizzato la ricettività con la nascita di nuove infrastrutture tra ristoranti, alberghi e agriturismo. Complessivamente oltre 40 nuove attività.
E in questo quadro – rimarca il sindaco Caragliano – si inserisce il rilancio del borgo marinaro di Torre Archirafi, al centro di un complesso e articolato intervento di restyling che esalta il proprio patrimonio immobiliare intriso di storia e cultura. Torre Archirafi occupa un posto di rilievo nell’incentivazione del turismo per i molteplici servizi che il borgo, meta di vacanzieri, turisti e residenti dei Comuni del comprensorio, riesce a dare.

 

L’8 agosto celebreremo il completamento della prima fase di una serie di interventi migliorativi, a cominciare dalla valorizzazione degli edifici storici che si affacciano su via Marina e piazza Scarcella. Ci sono tutte le condizioni perché Torre Archirafi possa diventare un autentico polo di attrazione, preservando la propria storia e quindi i beni o del sui inestimabile patrimonio immobiliare”.
Il vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici Rosario Caltabiano non nasconde la propria soddisfazione “per i mutamenti in corso nel borgo di Torre. Una straordinaria location che si presenta ai turisti in una nuova veste.

 

Una vera rivoluzione che, in questa prima fase, ha interessato l’area attorno a palazzo Vigo e che si estenderà a tutto il centro storico. Sarà ulteriormente implementata l’artistica illuminazione pubblica per esaltare i prospetti esterni e i tratti della chiesa di piazza Scarcella e di palazzo Vigo, l’ulteriore posa di elementi di arredo, tra cui nuove fioriere. Prevista anche installazione della tecnologia smart che consentirà ai visitatori di collegarsi a portali web fruendo, nel contempo, di specifiche applicazioni con informazioni turistiche e storico culturali gestite dall’assessorato alla Cultura e Turismo; un servizio al passo coi tempi riservato ai turisti.

L’obiettivo e quello di alzare l’asticella della qualità dei servizi poiché convinti delle straordinarie potenzialità di Riposto e di Torre Archirafi in particolare, al centro di un comprensorio e città di rifermento per la promozione di iniziative culturali e turistiche”. L’assessore alla Cultura e al Turismo Carlo Copani esprime il proprio compiacimento per i risultati conseguiti in tema di turismo “a fronte di una straordinaria presenza di turisti e vacanzieri. E ciò anche grazie agli sforzi profusi da questa amministrazione.

Una città, Riposto, discretamente attrezzata ma che deve compiere degli ulteriori passi in avanti in tema di turismo e accoglienza e di attività collaterali ad esse collegate. E in questo senso risultano importanti quelle iniziative che l’amministrazione insieme a ConfTorre sta portando avanti nel quadro di un ricco cartellone di eventi culturali, iniziative diversificate e che hanno l’obiettivo precipuo di attrarre turismo di qualità non solo grazie ai tanti locali e strutture ricettive presenti, ma anche attraverso eventi culturali di spessore”.

Potrebbero interessarti anche